influencer marketing - istat censimento 2018

L’Istat cambia voce per parlare ai cittadini: Intervista Patrizia Cacioli, direttore della Comunicazione

Il 2018 è stato un anno davvero importante per l‘Istat. L’istituto Nazionale di Statistica non solo ha introdotto i censimenti permanenti, rendendo il censimento annuale e non più decennale, ma ha anche cambiato voce per introdurre questo importante cambiamento. La strategia di comunicazione adottata è stata senza dubbio inedita per un ente di questo calibro…

francesca benedetti teatro

Un caffè con la Musa: intervista a Francesca Benedetti, l’ultima Diva del teatro italiano

Ho avuto il piacere di incontrare Francesca Benedetti, l’ultima Diva del teatro italiano, per un’intervista nella sua splendida casa romana. Difficile descrivere l’emozione provata nel trovarsi di fronte a un vero mito del teatro italiano, superba nei suoi anni che le conferiscono un fascino ineguagliabile. Davanti a una tazza di caffè la grande Benedetti si…

spelacchio morto roma

Intervista a Spelacchio, presto al cinema nel remake de “Il ritorno dei morti viventi”

Flangar non flectar asserivano con convinzione i latini. Mi spezzo ma non mi piego. Il celebre motto, attribuito da alcuni a Seneca, è entrato nell’immaginario comune come espressione di testardaggine. Chi meglio dell’Albero di Natale di Roma, il celebre Spelacchio può incarnare un modello di caparbia? L’anno scorso lo davano tutti per spacciato, mentre nel…

Instabili vaganti - teatro sperimentale

Se la memoria diventa performance: Gli Instabili Vaganti si raccontano

Intervista alla compagnia Instabili Vaganti sul progetto Il canto dell’assenza, ultimo capitolo della trilogia Rags of memory Performing Arts Project. Strana ed esotica realtà teatrale quella rappresentata da Instabili Vaganti: un duo fondato a Bologna nel 2004 da Anna Dora Dorno e Nicola Pianzola. Regista, performer e artista visiva lei, performer e drammaturgo lui, prediligono…

performance art

Ritratto di donna: Fabrizia Ranelletti, Signora della performance

Intervistare l’eccellenza contemporanea della performance Fabrizia Ranelletti è una grande emozione, sebbene il legame umano e artistico che ci lega è ormai consolidato da tempo. I suoi particolarissimi lavori si ispirano a tematiche sociologiche come la caccia alle streghe, il giudizio universale, l’alterità, il tempo dando vita a personaggi come Joseph Beuys, Pier Paolo Pasolini, Vladimir…