google-app-realtà-aumentata-bambini

Bambini in Quarantena: come giocare con la app della realtà aumentata di Google!

S.O.S. Quarantena: bambini VS Coronavirus. Genitori disperati, non temete: abbiamo testato per voi la app della realtà aumentata di Google per farvi divertire un po’! Basta una semplice app (GRATUITA) sul cellulare per far sbizzarrire la fantasia dei bambini. Moltissime mamme straniere sui social network stanno dando sfoggio dell’ultimo trend per tenere i pargoli occupati…

il-buco-film-netflix

Il Buco: il film su Netflix per vedere la quarantena con altri occhi

Sicuramente è un momento particolare per parlare di “distopia”. La pandemia ci ha chiusi in casa: parte di quello che poteva sembrarci surreale è diventato la nostra quotidianità. Anche sui social network stanno girando immagini con l’hashtag #apocalypseoutfit, che mettono a confronto look da guerrieri contro il nostro look attuale: il pigiama. E anche questo,…

covid-19-sintomi-italia

COVID-19: sintomi da horror vacui e “altri rimedi” alla Pandemia

Ovidio scriveva i Remedia Amoris. D’altra parte l’amore è considerato sin dall’alba dei tempi il morbo senza vaccino, quello che secondo i cantori antichi poteva essere placato solo dal canto. Ma come trovare conforto, durante una pandemia, nell’esegesi poetica? Prima che i cinefili abbandonino l’articolo, però, ammetto che il titolo di questo pezzo è legato…

italia-ultime-coronavirus-cultura

#CulturaVirus: l’unico di cui vogliamo sentire parlare

CulturaMente lancia la campagna social #CulturaVirus per supportare la cultura italiana in questo momento di “chiusura”. Partecipa anche tu! Il popolo romano, si sa, è molto ironico. Non a caso quando l’Isis minacciava di attaccare il Vaticano, qualcuno ha ribattuto: “Se non restano bloccati sul Raccordo“. Un’ironia, quella dei romani, fatta di verità, e frutto…

coronavirus-homeschooling

Coronavirus: non tutti i mali vengono per nuocere se l’Italia si apre all’e-learning

Coronavirus, ormai non si parla d’altro. Supermercati vuoti, treni sospesi, regioni sigillate, mascherine ovunque, amuchine esaurite. Sembra una poesia crepuscolare, mentre è solo un sintetico racconto della psicosi di massa che stiamo vivendo. L’amore ai tempi del Coronavirus, scrivono le mie amiche sulle loro bacheche di Facebook, riecheggiando un Gabriel García Márquez mentre loro sono…