Sanremo 2022: voti ai look sul palco puntata per puntata

Sanremo 2022 tutti i look

Prima Serata

Achille Lauro

In un post su Instagram aveva parlato del suo battesimo. E sul palco l’ha fatto. Cosa c’entra questo con il look? Niente, ma è impossibile spacchettare lo styling di Lauro da tutto il contesto creativo che lo circonda. Mezzo nudo, palestrato, circondato da donne divine, apre Sanremo come Dio comanda. Voto: 8.

Noemi

Fasciata in un bellissimo abito di Alberta Ferretti, Noemi mostra al mondo la nuova sé. Radiosa, elegante, simpatica, è sempre tra le mie preferite. Ma ci sarà un motivo se esiste l’armocromia cara Noemi, e tu non l’hai ancora capito. Voto: 8.

Ornella Muti

Una su un milione vince la lotteria della genetica, lo sappiamo, ma la Muti sfida ogni legge della fisica quantistica. Sembra di stare nel film Adeline! Piena di signorile dignità, non si mette neanche le lenti a contatto, si imbruttisce con gli occhiali per non attirare troppe invidie (invano). Vestita da Francesco Scognamiglio, è riuscita anche ad azzeccare l’abito perfetto. Voto: 10.

La Rappresentante Di Lista

Peggio della conferenza stampa, molto peggio dell’anno scorso. Questo look bianco e nero di Moschino è davvero troppo basic. Voto:5.

Michele Bravi

Un ragazzo dal viso dolcissimo e profondo, ingentilito nel look da una giacca con degli importanti decori floreali sui toni del blu, realizzato da Fausto Puglisi, nuovo direttore creativo di Cavalli. Voce suadente, pelle diafana, capelli nerissimi. Sembrava un giovane dio greco. Voto: 9.

Mahmood e Blanco

Prada per Mahmood, un look molto ambizioso ma portato divinamente e con disinvoltura. Poteva sembrare un mucchio selvaggio di vestiti over, invece Mahmood ha decisamente un’eleganza innata. Voto: 10. Meno riuscito l’outfit Valentino di Blanco, il mantello gli da fastidio e fa molto Achille Lauro, Voto: 6.

Rkomi

Un inspiegabile total look black&leather, con tanto di maschera e guanti da serial killer anni 70 non convince per nulla. Aspettiamo le prossime serate, per l’esordio il voto è 5.

Dargen D’amico

Dargen ci delizia con un pezzo tutto da ballare, visto che sono due anni che nessuno lo fa. L’outfit mi piace parecchio, il rosa bubblegum e il rosso corallo insieme fanno un effetto brillante e allegro. Voto: 7.

Maneskin

Fuori categoria, fuori da ogni classifica, sono immensi nella loro bellezza e nel loro styling. Senza imbarazzo o goffaggine, spaziano dal glam rock al folk anni 70, tutto Gucci. Voto: 10 e lode.

Giusy Ferreri

Nonostante la grande simpatia che provo per Giusona nazionale, è una ragazza che ha sempre toppato i look. Sempre. Stasera non si è smentita, scegliendo un look da capodanno in provincia. Voto: 4.

Seconda serata

Sangiovanni

“Sei una boccata d’aria” canta il diciottenne Sangiovanni nel suo pezzo Sanremese “Farfalle”. Vestito da Diesel, in un completo super tecnologico nel materiale e nel risultato cangiante, porta davvero una boccata d’aria fresca! Voto: 8.

Lorena Cesarini

Una ragazza bellissima rovinata dal fondotinta sbagliato, un taglio di capelli mortificante e un abito smorto di Valentino che le cade male. Ma perché? Sarebbe bastato davvero poco, visto che è una dea. Anche l’outfit di Cavalli non mi ha conquistato. Voto: 3.

Truppi

Emozionato ed emozionante, ha optato per un stile super asciutto e anche un po’ retro: jeans e canottiera nera. Che dire? Ha un suo perché. Voto: 6.

Le Vibrazioni

Frettolosi e un po’ ammucchiati, mi sono comunque piaciuti. Non si discostano mai dal look rock glam, quest’anno firmato Gaelle. Voto: 5.

Laura Pausini

Il solito abito nero, il solito capello liscio e lucente, la solita Laurona nazionale. Voto: 7.

Emma Marrone e Francesca Michielin

La seconda dirige l’orchestra che accompagna la prima. Due giovani donne molto belle e carismatiche: ma mentre la Michielin spacca nel suo abito Miu Miu, che la valorizza tantissimo, Emma sembra un po’ fuori tempo. L’abito di velluto Gucci è meraviglioso, ma le calze sotto fanno subito anni ’80. Voto: 9 e 7.

Matteo Romano

Giovanissimo tiktoker, se la cava davvero bene sia come presenza sul palco che come voce. Ho apprezzato molto lo stile sobrio, quasi adulto, che non lo fa essere ‘personaggio’. Poteva vincere facile nascondendosi dietro un look super catchy, invece ha dato tutto lo spazio alla voce. Voto: 8.

Iva Zanicchi

Ingolfata in un poncho di paillette a collo alto, sembra la nonna di Ornella Muti. E dire che di spirito sta messa molto meglio. Voto: 6.

Ditonellapiaga e Donatella Rettore

Bianco, nero, un tocco di rosso. Queste due donne scatenate e piene di grinta hanno dato uno scossone all’Ariston. Voto:7.

Elisa

Elisa sembra un elfo, una creatura celtica, una fata delicata. L’abito tunica bianco di Valentino le dona sacralità ed eleganza. Stranamente mi è piaciuta, di solito lo styling la penalizza. Voto: 7.

Fabrizio Moro

Appena entrato, un mega zoom ci ha svelato la scarpa slip-on tempestata di paillettes. Camicia mezza aperta, risvolti della giacca di seta, capello spettinato. Un look un po’ insignificante su un ragazzo molto bello e molto atteso dal pubblico. Voto: 4.

Tananai

In un morbido completo Dior di un colore stupendo (un punto di celeste polvere molto bello), Tananai si presenta al mondo in splendida forma. Per ora, è uno degli uomini sul podio dei più eleganti. Voto: 10.

Irama

Scappato da qualche festival boho chic, Irama sembra un altro rispetto all’anno scorso. Con un suggestivo look Givenchy ci fa vedere quanto è cresciuto dopo la brutta esperienza del Covid del 2021. Voto: 8.

Aka 7even

Una scelta coraggiosa ha portato Aka 7even a indossare un originalissimo completo con la camicia dello stesso pattern. Stella MC Cartney firma questo look unico, un pelino sotto Tananai per me. Voto: 8.

Highsnob e Hu

Molta dicotomia in questa esibizione: un uomo e una donna, lui in nero e lei in bianco, uno davanti all’altra. Un po’ troppo Coma Cose, ma con delle voci davvero significative. Look gender fluid molto armonico. Voto: 7.

Terza serata

Giusy Ferreri

Di nuovo in Philipp Plein, ma stavolta il completo nero sartoriale con tagli e aperture è davvero perfetto per lei. Voto:8.

Highsnob e Hu

Questo talentuosissimo duo non si discosta dal format B/N durante la terza serata. Il carisma che emanano va al di là di qualunque stile. Voto:9.

Fabrizio Moro

Molto elegante, molto sobrio, mi piace più stasera di ieri. Voto: 7.

Aka 7even

Stiloso e fresco in Stella Mac Cartney anche stasera, Aka 7even non ha paura del rosa! Look allegro e catchy, come il suo pezzo. Voto: 7.

Drusilla Foer

Un ingresso trionfale, avvolta in un abito sartoriale e valorizzante al massimo. Rina Milano è la sarta fidata di Drusilla, e si vede. Tutti i cambi d’abito sono splendidi. Voto: 8.

Massimo Ranieri

Va sul classico, sceglie un tocco di colore per la cravatta. Nell’insieme senza infamia e senza lode. Voto: 5.

Dargen D’Amico

Che energia questo ragazzo..Fa ballare l’Ariston! Stile unico e inconfondibile firmato Casagrande, oggi merita un 10.

Irama

Givenchy lo veste anche in questa terza serata, con un look rock anni ’90 che lo fa sembrare Bon Jovi. Il contrasto con i suoi colori chiarissimi non mi convince. Voto: 6.

Ditonellapiaga e Donatella Rettore

Un duo fantastico con uno styling molto intelligente: punta sulla femminilità ammiccante di due diverse età. Spaccano! Voto: 9.

Michele Bravi

Ora che Fausto Puglisi ha preso le redini di Roberto Cavalli, ne vedremo delle belle. Già i look di Michele Bravi ci raccontano l’entusiasmo e la rinascita del brand Cavalli. Oggi con un completo senza maniche e i guanti con gli stessi decori della giacca di ieri. Tutto rosso. Voto: 7.

Mahmood e Blanco

La tentazione di vestire i duetti uno in bianco e uno in nero è molto forte stasera. Anche il duo favorito del festival si è adeguato. Mahmood bellissimo in Ann Demeulmeester e Blanco sempre in Valentino. Voto: 8.

Tananai

Secondo me è il best dressed del festival. Non a caso il suo stylist è Nick Cerioni, che per questo giovane partecipante sceglie Thenickuniverse, il nuovo brand dello stylist. Voto: 10.

Elisa

Sempre eterea, ma stasera troppo. L’abito sottoveste fino ai piedi, bianco, è davvero troppo basic. Se ti veste un genio come Piccioli di valentino, forse vale la pena osare qualcosa in più. Voto: 6.

La Rappresentante di Lista

Doppio look Moschino, per Dario e Veronica. Un perfetto esempio di moda post-apocalittica: sfoggiano abiti bruciati, stracciati, su volti provati. Voto:8.

Achille Lauro

Direttamente dal set di un porno anni 70/80, svestito tendente al nudo, Achille Lauro ci porta a passare la domenica con lui, con l’Harlem Gospel Choir che dà uno stile unico al pezzo. Voto:7.

Matteo Romano

Credo sia proprio difficile vestire bene un ragazzo così giovane. Eppure, per la sua seconda apparizione il tiktoker sceglie di nuovo benissimo. In completo blu elettrico e t.shirt bianca, profuma di fresco. Voto: 8.

Ana Mena

Una ventenne, bella come una ventenne, vestita come una ventenne che fa musica per ventenni. Non vedo molta personalità a livello di stile, ma è talmente bella che le sta bene tutto. Voto: 7.

Sangiovanni

La sua esperienza a Sanremo è tinta di rosa. Anche nella sua terza serata indossa un completo Diesel, meno originale di quello della prima apparizione. Voto: 7.

Emma

Sono quasi commossa dalla bellezza di Emma stasera. Non è facile vederla vestita da 10, ma con l’accoppiata maxi blusa e gonna a matita (tutto Gucci) ha vinto a mani basse. Voto:10.

Yuman

Il vincitore di Sanremo Giovani del 2021 porta un bezzo dal sound molto orecchiabile, purtroppo lui non viene valorizzato da questo completo-pigiama un po’ inadatto. Voto: 6.

Le Vibrazioni

Banalotti e un filo anacronistici. Look banalotto, voto: 5.

Truppi

Lui e le sue canottiere sono inseparabili nei live. Sta bene così, è un cantautore di altissimo livello. Il voto è per il coraggio e la coerenza:7.

Noemi

Ultima della serata, ma prima nel podio fashion: abito nero dal grande oblò centrale, che lascia la pancia scoperta, trucco nude che fa risaltare tantissimo i suoi occhi stupendi. Veramente bellissima. Voto: 10.

Quarta serata

Noemi

Ha fatto venire giù il cielo, l’Ariston, il mondo. Voce al top della sua carriera per una performance indimenticabile. Natural Woman di Aretha Franklin è la canzone cover scelta da Noemi, illuminata da un abito rosa brillante di Alberta Ferretti. Voto: 10.

Truppi e Vinicio Capossela

Pennellate di rosso e nero dipingono il quadro vivente di questa esibizione ai limiti delle lacrime. Capossela ha indossato gli abiti realizzati dalla cooperativa Alice, una sartoria etica che da 30 anni si occupa di supportare e reintegrare le donne nel mondo del lavoro. Voto: 8.

Maria Chiara Giannetta

Un little black dress di Armani? “groundbreaking” direbbe -sbadigliando- Meryl Streep/Miranda ne Il diavolo veste Prada. Anche gli altri abiti sono belli ma banali. Secondo me una giovane donna di 29 anni deve essere portavoce dello stile della sua generazione, non di quello della bisnonna. Poteva davvero osare di più e discostarsi dal paradigma nero-abito rosso- smoking androgino. Voto: 7.

Yuman

Questo povero ragazzo viene martoriato da tre serate. Non riescono a valorizzarlo in nessun modo. Voto: 3.

Le Vibrazioni

Grande grinta -finalmente- da questa band, accompagnata da Sophie and the giants. Look ravvivato dalla presenza della carismatica frontwoman. Voto: 7

Sangiovanni e Fiorella Mannoia

Perchè in questo festival tutti i duetti li vestono in bianco e nero? Basta! Voto: 5.

Emma e Francesca Michielin

Potevano spaccare, non ce l’hanno fatta. Un pezzo-omaggio a Britney nell’anno della sua ‘liberazione’, doveva essere un inno alla vita. Vestiti medi, interpretazione media, nessun guizzo stilistico. Di Emma salvo il completo di Gucci. Della Michielin, l’eyeliner grafico davvero bello. Voto: 6.

Gianni Morandi e Jovanotti

Eleganti standard, gigioni, molto allegri e festaioli. La giusta misura per due uomini che hanno fatto la storia della musica italiana. Per lo meno non si sono vestiti uno in bianco e uno in nero. Voto: 7.

Elisa e Elena D’Amico

Davvero troppo bianco, troppe lunghezze, troppi volumi. Elisa ingolfata nella giacca over, Elena perfetta nel ruolo di ballerina e performer. L’esibizione è stata piena di forza ed energia, quindi voto: 8.

Achille Lauro e Loredana Bertè

L’ennesimo duetto bianco e nero, una trovata che ha esaurito qualunque vena estetica. Voto: 5.

Matteo Romano e Malika Ayane

La serata con il look meno riuscito per il giovane tiktoker, e anche per Malika, sempre troppo nera per i miei gusti. Voto: 6.

Irama e Grignani

Ho apprezzato la personalità di ciascuno dei due, ben distinta. Irama sempre fichissimo in Givenchy, uno stile fatto per lui, non c’è dubbio. Voto: 9.

Ditonellapiaga e Donatella Rettore

Hanno fatto un po’ come Emma e la Michielin. Il pezzo -Nessuno mi può giudicare- poteva trasformarsi veramente in una bomba atomica, invece è stata un’esibizione tiepida. Sempre belli i look, Ditonellapiaga è davvero bellissima. Voto: 7.

Iva Zanicchi

Iva Zanicchi ha un bellissimo viso e un bravissimo hair stylist, che la rende bellissima dal collo in su. Dal collo in giù, ha un problema con il guardaroba. Capisco l’età e la taglia, ma davvero ci sarebbero migliaia di alternative più contemporanee di questi abiti over di paillettes. Voto: 4.

La Rappresentante di Lista con Cosmo, Margherita Vicario e Ginevra

La performance più bella degli ultimi anni. In omaggio alla fondatrice delle The Ronettes, scomparsa lo scorso anno, LDRL mettono in scena un mini-evento. Interpretazione elegante e trascinante, ravvivata da Cosmo, dj e producer. Look Moschino finalmente azzeccatissimo, lui in shorts come Angus Young e lei super Sixties in argento. Voto: 10.

Michele Bravi

Vagamente somigliante a Loki, in total look verde, secondo me Michele Bravi interpreta perfettamente il nuovo uomo Cavalli. Voto: 8.

Mahmood e Blanco

Ormai i più amati del Festival, dell’Ariston, dei social, sono per ora i vincitori morali di Sanremo. Impossibile criticarli: voci perfette, forte armonia e presenza sul palco, eleganza moderna e impeccabile. Blanco in The Attico e Mahmood in Fendi. Voto: 10.

Rkomi e Calibro 35

Rkomi è a Sanremo per far vincere il Fantasanremo a qualche suo amico. Capezzoli al vento, flessioni sul palco, ce la sta mettendo tutta. Il look di Etro è di ispirazione americana, ma conta poco, perché è rimasto solo con i pantaloni dopo pochi secondi. Voto: 5.

Aka 7even e Arisa

Il diamante di questo duetto è sicuramente Arisa, che brilla in un bellissimo abito bianco dai maxi volumi e pieno di piume di Antonio Grimaldi. Voto: 7.

Highsnob e Hu

Lui in smoking Zegna, lei in un maxi abito nero con anfibi. Forse un po’ troppo funerei. Voto: 6.

Dargen D’Amico

Alessandro Onori firma questo completo tre pezzi, bianco e nero geometrico, veramente stupendo. Swarovski firma gli occhiali custom made per Dargen, che è la petite peste del festival. Voto: 8.

Giusy Ferreri e Andy dei Bluvertigo

Un’esibizione stentata così come il look di Giusy. Non decolla. Voto: 5.

Fabrizio Moro

Con una giacca pitonata lucente, stile matrimonio in provincia, Fabrizio Moro canta Uomini soli. Laddove il look non mi ha esaltato, devo ammettere che lui è un uomo che sa stare sul palco. Voto: 6.

Tananai e Rosa Chemical

Usciti da un party a tema glam anni 60/70, questi due giovanissimi hanno omaggiato (più o meno) Raffaella Carrà. Probabilmente lei avrebbe apprezzato, io così così. Voto: 5.

Quinta serata

Matteo Romano

Per l’ultima serata, il più giovane di Sanremo opta per un look molto classico e impeccabile. Visibilmente emozionato e felice dell’esperienza, lascia una scia di pulito. Voto: 10.

Giusy Ferreri

Giusy si libera di tutto il peso che evidentemente aveva portato sulle spalle nelle scorse serate. Bellissima in un abito sirena di Philipp Plein, molto sexy e radiosa. Finalmente. Voto: 8.

Rkomi

Lo storytelling di Rkomi è incentrato su un personaggio alla Taxi driver, che poi è il nome del suo album. Pelle, America, motori, machismo. A me non piace, nonostante sia vestito Etro. Voto: 3.

Sabrina Ferilli

Innanzitutto una premessa: Sabrina Ferilli è in splendida forma, gli anni l’hanno solo migliorata, e non è facile. Per il primo ingresso ha un abito di N.21 (il progetto di Alessandro dell’Acqua), bellissimo nella forma ma meno azzeccato nel colore, forse troppo neutro. Voto: 8.

Iva Zanicchi

Non si discosta dai ponchi/palandrane et similia, ma per l’ultima serata ha sfoggiato un abito prezioso e gioielli molto vistosi (ma bellissimi). Voto: 7.

Aka 7even

Nero e strass, il gemello di Massimo Ranieri. Voto: 7.

Massimo Ranieri

Strass e nero, il gemello di Aka 7even. Voto: 7.

Noemi

Non ha sbagliato un outfit, è stata perfetta per quattro serate di fila, e nell’ultima ha superato se stessa. Un abito meraviglioso di specchi e tulle, una principessa Disney con la voce più potente di Sanremo. Voto: 10.

Dargen D’Amico

Sentiremo parlare di Dargen a lungo. Brillante, con la parlantina, ha interrotto Amadeus mille volte. Vestito in modo classico rispetto ai suoi look delle serate precedenti, poteva rischiare un po’ di più. Comunque, adorabile. Voto: 8.

Elisa

Alla quinta serata in bianco, è chiaro che ci sia una chiara scelta stilistica dietro. Purtroppo io non la vedo per nulla valorizzata, e dire che amo Piccioli e il lavoro che fa per Valentino. Voto: 6.

Michele Bravi

Zitto zitto, questo ragazzo ha spaccato una sera dopo l’altra. la sua tenerezza e profondità lo rendono magnetico. Il look di Cavalli lo esalta e interpreta magnificamente. Voto: 8.

La Rappresentante Di Lista

Saper indossare Moschino è un dono che pochi hanno. LRDL incarnano lo spirito irriverente e sfacciato di Jeremy Scott, direttore creativo della maison. Mi hanno veramente commosso. Voto: 10.

Emma

Per l’ultima performance, Emma e Francesca Michielin hanno giocato a fare le dive della Hollywood degli anni d’oro. Emma è davvero perfetta, in un abito lungo retrò, con pizzo e chiffon, di Gucci. Voto: 10.

Mahmood e Blanco

Mi aspettavo un mega look galattico, invece erano abbastanza sobri e classici. Voto: 7.

Highsnob e Hu

La collana di perle che Hu usa come un top è un espediente molto stiloso, per ammorbidire un look molto forte. Highsnob in un completo ruggine è agghiacciante. Faccio una media? Voto: 6.

Sangiovanni

In un bellissimo completo nero con linee di strass, porta dolcezza e giovinezza sul palco. La collanina con su scritto ‘Giulia’ ispirerà molti giovani a San Valentino! Voto: 8.

Gianni Morandi

Una giacca tempestata di luce e papillon, un grande classico per un pezzo classicissimo. Voto: 7.

Ditonellapiaga e Donatella Rettore

Lo styling è stato il peggiore della kermesse, la Rettore veramente penalizzata dal mini dress. Non tutte arrivano a una certa età con le gambe della Bertè. Anche Ditonellapiaga poteva dare di più di un abito bianco con sotto collant neri. Voto: 6.

Yuman

Yuman è l’esempio vivente del perché in certi ambienti l’apparire è importante tanto quanto l’essere. La canzone è bella, lui è bravo, ma molto acerbo. Un look importante gli avrebbe donato personalità. Invece sono 5 sere che lo vestono in pigiama di seta, come ha notato anche Sabrina Ferilli. Voto: 4.

Achille Lauro

Autoelettosi paladino delle donne e della lotta alla mascolinità tossica, sdogana il rosa per gli uomini. Ne avevamo bisogno? Evidentemente si! Voto: 8.

Ana Mena

Tra il neomelodico e la hit estiva, questa canzone è un po’ inadatta a Sanremo. L’effetto ricorda molto la partecipazione di Elettra Lamborghini. Molto molto bella, in un classico abito rosso di Armani. Voto: 6.

Tananai

Io lo metto sul podio dei best dressed. In Dior con la giacca a vestaglia è divino. Voto: 9.

Micaela Paciotti

Micaela Paciotti
Appassionata di moda da sempre, curiosa di tutto, vorrei vivere in mezzo alla natura, ma non riesco a staccarmi da Roma.

COMMENTA QUESTA DOSE DI CULTURA

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui