Crudelia e le altre: le 5 Villain più fashion dello schermo

crudelia e le villan più fashion del film

Il 28 maggio arriva nei cinema e su Disney+ Crudelia, finalmente conosceremo la storia di una delle cattive più affascinanti di sempre

Da bambina ero già amante dei cani, e La carica dei 101 era il mio cartone Disney preferito, ovviamente. Ma, a fronte dei numerosi personaggi tenerissimi e adorabili, il mio momento di totale ipnosi era l’ingresso in scena di Crudelia De Mon (riuscitissima traduzione dell’originale Cruella de Vil). Odiavo il fumo ed ero contro le pellicce, ma neanche questo riusciva a fermare la totale fascinazione che provavo nel guardarla. Sinuosa, spigolosa, flessuosa, rumorosa, insopportabile, prepotente: Crudelia entrava dai Radcliff pretendendo i cuccioli, affumicando tutti e muovendosi come una diva. Impossibile non amarla almeno un po’!

Sono quindi super esaltata all’idea di vedere, dal 28 maggio, il nuovo film Disney che racconta le origini di Crudelia: Emma Stone interpreterà la perfida criminale, indossando dei superbi abiti disegnati da Jenny Beavan (Oscar per i costumi di Mad Max/Fury Road). Abiti che sembrano vivi e cambiano quasi per magia una volta indossati. Ambientato negli anni 70, durante la rivoluzione punk, il film seguirà le avventure di Estella, giovane creativa e appassionata di moda che ben presto scoprirà la sua parte perfida e diabolica.

Le cattive e la moda

C’è un filo sottile che lega indissolubilmente le cattive dei film allo spettatore, grazie a uno stile ipnotico ed elegantemente sfacciato.

Questa la mia top 5 delle Villain più fashion dello schermo

1. Miranda Priestly in Il diavolo veste Prada

“Everybody wants to be us” dice Miranda (Meryl Streep) ad Andy (Anne Hathaway) che inizia a capire di essere stata risucchiata in un mondo ben lontano dai suoi valori. Ma se è vero che il mondo della moda è spietato, è anche vero che è luccicante e molto, molto seducente. Miranda è troppo bella e sofisticata per non starci almeno un po’ simpatica. Le sue borse Hermes e i suoi cappotti lanciati sulla scrivania rimarranno per sempre nei nostri cuori.

2. Malefica in Maleficent

I cattivi non nascono così, ci diventano a causa di un evento scatenante. Conosciamo la strega cattiva che maledice Aurora, nel film Maleficent, e nel sequel Maleficent-Signora del male scopriamo che la sua razza ha origine dalla mitica Fenice, di cui Malefica è l’ultima discendente diretta. Poiché gli umani hanno decimato la stirpe, si sono ridotti a vivere in esilio nel sottosuolo. Grazie a ore di trucco, il dolce viso di Angelina Jolie si trasforma in quello della demoniaca Maleficent, con le sue stupende corna ritorte e zigomi affilati. Una eroina e una villain allo stesso tempo, terrificante nell’aspetto ma anche meravigliosa!

3. Cat woman in Il cavaliere oscuro- Il ritorno

Tra tutte le Cat-woman della storia del cinema, la più combattiva e mozzafiato è sicuramente quella interpretata da Anne Hathaway in Il cavaliere oscuro – Il ritorno, film del 2012 di Cristopher Nolan (il suo ultimo film è Tenet). Lindy Hemming, la costumista del film, per il costume di Selina ha voluto due strati di materiale, quello esterno è in spandex ricoperto di poliuretano. Anne Hathaway  fa cadere la mascella per terra con i suoi guanti a gomito, una cintura e stivali alti fino alla coscia con tacchi a spillo. Selina Kyle nel film e nei fumetti è una ladra eccezionale, combattente di numerose arti marziali, che usa il suo fascino per sedurre le sue vittime, compreso Bruce Wayne!

4. Sabine Moreau- Mission Impossible 4

Nelle prime scene di Mission Impossibile- Protocollo fantasma, vediamo l’implacabile assassina Moreau (Lea Seydoux) uccidere un agente dell’IMF. La rivediamo dopo parecchie scene, impegnata in una trattativa per vendere i codici di lancio nucleari. Gelida e spietata, dura ai limiti dell’inespressività, nascosta dietro a un viso da bambola, è tra le villain che mi hanno fatto più paura.

5. Wanda Maximoff in WandaVision

Elizabeth Olsen in WandaVision è davvero bravissima: quasi da sola regge 9 episodi di questa prima serie della Fase Quattro del Marvel Cinematic Universe. Tutte le puntate girano intorno allo stesso interrogativo: Wanda sta manipolando tutte le menti di Westview o è lei per prima vittima di un potere più grande? Ispirandosi a sitcom di periodi diversi e stili diversi, WandaVision permette a Elizabeth Olsen di sfoggiare numerosi outfit, uno più bello dell’altro.

Micaela Paciotti

Appassionata di moda da sempre, curiosa di tutto, vorrei vivere in mezzo alla natura, ma non riesco a staccarmi da Roma.

COMMENTA QUESTA DOSE DI CULTURA

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui