The Walking Dead 11×14: la recensione dell’episodio

the walking dead 11 recensione episodio 14

Aspettative altissime e delusissime con “The Rotten Core”: il quattordicesimo episodio di The Walking Dead è una puntata come le altre che fa da cardine agli snodi della terza parte, in onda – si spera – da questa estate.

I conti in sospeso

Siamo nel palazzo assediato dalle guardie di Toby: Maggie socializza con la nuova compagna di Negan mentre tenta di salvare i “condomini” e scopre che è incinta. Questo dettaglio naturalmente non la lascia indifferente dato che Negan ha ucciso suo marito proprio quando lei stessa era incinta. La donna prova a convincere Maggie che Negan sta cambiando e che tutti hanno le mani sporche di sangue, tuttavia Maggie fa fatica a fidarsi del carnefice di Glenn, come anche suo figlio Hershel. Il piccolo si infiltra nel palazzo per sparare a Negan rivelando l’odio celato e alimentato in questi anni senza figura paterna. Un odio di cui non ricordo avvisaglie nei precedenti episodi, tra l’altro, quindi forse inserito un po’ con la forza.

Quando Toby viene definitivamente fatto fuori, Negan promette a Hershel che tra qualche anno potranno avere una resa dei conti. Certo è che questa nuova figura di Negan redento non è proprio convincente. Si può davvero cambiare così tanto? Sembra che tutto sia pronto per dare un senso allo spin off “Isle of the dead” con Maggie e Negan: un’altra forzatura di cui farei davvero a meno; mentre resta tanta l’attesa del film al cinema con Rick, personaggio che spero di rivedere nella puntata finale della serie insieme a Michonne.

Gli intrighi di Carol

Bando ai miei sogni: la vera manipolatrice della serie è sempre e solo Carol. In questo episodio la donna – con aria da finta tonta – racconta a Lance che il figlio di Pamela sta lanciando delle missioni fuori dal Commonwealth per raccimolare denaro visto che mamma gli ha tagliato i fondi. E indovinate chi manda in missione? Proprio Daryl e Rosita, che si ritroveranno chiusi in casa con un’orda di zombi da sconfiggere per evitare che succeda qualcosa ai loro pargoli, minacciati da Sebastian. Sarà il generale Mercer a salvare il duo, scoprendo quindi i loschi intenti del giovane. Si sente puzza di colpo di stato…

Nella terza e ultima parte della stagione finale, quindi, abbiamo dei conti in sospeso sia con Sebastian che con Lance; quest’ultimo aveva ingaggiato Toby per recuperare un carico di armi smarrito, il cui furto era stato erroneamente attribuito alla “nuova famiglia” di Negan: ora qualcuno dovrà spiegargli che Toby è morto in missione, e come possiamo dedurre dal trailer del quindicesimo episodio, toccherà proprio ad Aaron.

Solo la fine dell’episodio ci lascia intravedere chi può essere la reale artefice del furto: Leah, l’ex fidanzata di Daryl “graziata” a inizio stagione. Che intenzioni avrà?

Promo trailer dell’episodio 15

Le recensioni di tutti gli episodi

Tutte le recensioni dell’Undicesima stagione sono linkate nell’articolo che apre la stagione.

Alessia Pizzi

Laurea in Filologia Classica con specializzazione in studi di genere a Oxford, Giornalista Pubblicista, Consulente di Digital Marketing, ma soprattutto fondatrice di CulturaMente: sito nato per passione condivisa con una squadra meravigliosa che cresce (e mi fa crescere) ogni giorno!

COMMENTA QUESTA DOSE DI CULTURA

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui