The Walking Dead 11: recensione del quinto episodio

the walking dead 11 recensione 5 episodio

Out of the ashes è il quinto episodio appena uscito su Disney Plus. The Walking Dead 11 continua la sua strada verso il finale intrecciando in un unico episodio le tre narrazioni principali.

Maggie e Negan

Devo cominciare da qui. I due antagonisti sono rimasti da soli e proseguono il loro cammino tra una discussione e uno zombie da uccidere. I loro dialoghi si basano principalmente sul fatto che Maggie non è in grado di uccidere Negan: potrei dire che è tutto molto noioso se non fosse che ad un certo punto, nel mezzo dell’ennesimo bisticcio finito quasi con le mani addosso, si è percepita una tensione sessuale interrotta dall’arrivo di Gabriel. Ci sono stati cinque secondi di silenzio molto strani, non vorrei averli interpretati male io, ma se posso essere onesta una bella scena di improbabile sesso tra nemici risolleverebbe le sorti dell’ennesimo episodio noioso.

Commonwealth

Tornano anche le avventure di Yumiko, Eugene, Ezekiel e Princess presso il Commonwealth, il paradiso terrestre che ha ricostruito la vera civiltà sotto l’egida della misteriosissima Pamela Milton. Dopo aver fatto tutta una serie di test, la compagnia viene “adottata” dalla nuova realtà. Tutti ricevono una casa e un lavoro, addirittura Yumiko viene invitata ai piani alti. Potrebbero serenamente appendere il cappello al chiodo, eppure l’intera squadra – esclusa Yumiko che ha appena ritrovato suo fratello chirurgo a sfornare torte – vuole contattare Alexandria. Sarà Stephanie a condure Eugene verso una missione fallimentare che ha come obiettivo quello di usare la radio per contattare “casa”. Per pochi istanti rispondono alla comunicazione Rosita e Judith, ma la connessione cade e la polizia irrompe nella stanza: quale punizione sarà prevista per questa insolenza?

Alexandria

Nel frattempo ad Alexandria la piccola Judith, come una novella Buffy, insegna ai bambini a combattere con la spada di legno in mano. La figlia di Rick è sempre stata un personaggio piuttosto surreale e questo ora la rende anche vittima di bullismo ad Alexandria: sarà in questa occasione che uscirà fuori tutta la sua umanità. Dove sarà Michonne? Tornerà mai? C’è Rosita a confortare la piccola, che si sente sola e abbandonata, mentre il muro della città inizia a cadere sotto le mani smaniose degli zombie. Ma non solo: la squadra di Carol trova infatti un ex sussurratore. Dopo alcuni scambi poco pacifici con quello che resta dell’esercito di Alpha, l’uomo rivela di aver visto Connie uscire viva dalla caverna in cui era rimasta bloccata. Tutti la credevano morta, ma Carol è pronta ad andarla a cercare.

Fuori da questo episodio resta giusto Daryl, che ormai fa parte del quarto filone narrativo a se stante. Riuscirà a ricongiungersi con Connie? Dal trailer del prossimo episodio seguiremo anche un quinto filone narrativo, il suo.

Alessia Pizzi

Promo trailer del sesto episodio

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui