Cursed su Netflix: il ciclo arturiano è trincea per la questione di genere

cursed-serie-tv-netflix recensione

Cursed è la nuova serie tv, in uscita il 17 luglio 2020 su Netflix, tratta dal libro di Tom Wheeler e Frank Miller.

Cursed, il trailer

Si tratta di una interessante rivisitazione della leggenda arturiana. Interessante per numerosi motivi. Non solo in questi 10 episodi incontrerete tanti personaggi che avete studiato a scuola e visto nei vari film dedicati a Re Artù e a Mago Merlino, ma li troverete anche ridisegnati come non avreste mai immaginato.

Oltre a questa delicatissima operazione di reinterpretare il folklore, Cursed è una serie in cui la questione di genere sbatte i pugni sul tavolo, a volte anche troppo.

Cursed, la trama

La storia ha come protagonista Nimue, la futura Dama del Lago: il suo compito, in un mondo dove gli esseri magici come lei sono perseguitati, è quello di consegnare una potentissima spada a Merlino. Compagno di viaggio? Artù e tantissimi altri personaggi davvero intriganti, caratterizzati da una raffinatezza psicologica che fa venire voglia di saperne proprio di più.

Molti di questi personaggi sono donne, e di ogni tipo: l’amica strampalata, la regina che per governare deve mandare avanti il figlio e persino la suora. Tutti questi profili femminili sono attivi e tirano le fila del gioco. Gli uomini nella serie tv non fanno che da contorno, anzi vengono anche spesso bistrattati per la loro incapacità e inadeguatezza, in modo piuttosto manifesto.

Più volte le donne nella serie tv chiedono alle controparti maschili se il loro ruolo di potere, le loro parole decise e le loro iniziative li infastidiscano.

Eppure, nonostante questa apparente “inutilità”, sono molto interessanti anche gli uomini di Cursed perché rivelano tutta una serie di sensibilità nuove, anche nel parlare con le donne, che spesso sono le prime a non voler comunicare davvero.

Una prospettiva davvero inedita, che rende questa serie molto piacevole da vedere, se non fosse che Katherine Langford (la protagonista di Tredici, ve la ricordate?) non mi sembri minimamente all’altezza del ruolo da protagonista. Ho avuto come la sensazione che non avesse proprio il physique du rôle, né il carisma necessario al personaggio che interpreta.

Cursed, il Cast

Nel cast: Katherine Langford (Nimue), Devon Terrell (Artù), Gustaf Skarsgård (Merlino), Daniel Sharman (Monaco Piangente), Sebastian Armesto (Re Uther Pendragon), Matt Stokoe (Gawain), Lily Newmark (Pym), Shalom Brune-Franklin (Igraine), Emily Coates (Sorella Iris), Billy Jenkins (Scoiattolo), Bella Dayne (la Lancia Rossa) e Peter Mullan (Padre Carden).

Terrorismo religioso, magia, amore (persino omoerotico!), amicizia e potere in una serie che mangerete in pochi giorni e che vi farà vedere il rapporto tra i generi davvero in un altro modo.

Alessia Pizzi

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui