Grace and Frankie, l’importanza di amare  

8
Grace e Frankie

Jane Fonda oggi ci porta ad osservare la terza età con un piglio tutto nuovo.

Purtroppo la serie TV in questione non ci rivela il segreto della eterna eleganza e beltà della Fonda bensì propone un plot al passo con i tempi.

La prima stagione è composta da 13 puntate. L’iter narrativo è scorrevole e porta subito ad affezionarsi alle protagoniste.

Grace e Frankie sono due donne sopra i settant’anni diametralmente opposte.

La prima, interpretata da Jane Fonda, è  il prototipo della donna chic e snob con un passato da testimonial di prodotti beauty.

La seconda, interpretata da Lily Tomlininvece è una simpatica e bizzarra hippy.

Jane Fonda oggi

Cosa le accomuna?

I loro mariti: Sol Bergstein e Robert Hanson.

I due sono avvocati, partner in affari e segretamente in amore.

Quarant’anni di matrimonio con le rispettive consorti e vent’anni di amore nascosto fra i due che decidono di fare finalmente coming out. Complice la contemporaneità e la presa di consapevolezza dell’amore libero senza preconcetti Sol e Robert rivelano i loro segreto e la volontà di passare il resto dei propri giorni insieme.

Il coming out corredato dall’età avanzata rende la serie tv forse unica nel suo genere per le tematiche indirettamente trattate.

Amare è sempre un atto di coraggio. Accettarsi una lenta consapevolezza del Sé. Ricominciare da capo dopo i settant’anni un atto di eroismo non da tutti.

Consiglio di cominciare a vedere la prima stagione e sono certa che continuerete a curiosare nella vita di Grace e Frankie.

Le due donne, rappresentanti due modelli differenti, si spalleggeranno nonostante varie e pesanti divergenze. Dall’amore nascerà altro amore. Dalla diffidenza potrà nascere anche una nuova versione di rapporto amicale.

Perché condividere la stessa esperienza può avvicinare più di quanto si possa immaginare.

Jane Fonda e Lily Tomlin con il sorriso insegnano come affrontare la libertà sessuale e i nuovi sentimenti alla soglia della terza età.

Perché la vita continua ad essere vita in ogni fase della propria età. E con questa conclusione “romantica” sono pronta a vedere la seconda stagione.

Spero che la sceneggiatura sia solida e promettente come quella del primo capitolo.

 

Alessia Aleo

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui