Torino 2019, Ms. White Light

Ms. White Light

Uno dei diamanti grezzi di Torino 2019, Ms. White Light è un ritratto sensibile di una giovane donna alle prese con la morte.

Ms. White Light è una dark comedy, scritta e diretta da Paul Shoulberg, bizzarra ma con un grande cuore, presentata in occasione del Torino Film Festival 2019. Questa pellicola indie è estremamente affascinante ed esplora il tema della morte in maniera dolce e con grande carisma.

Il film segue Lex (Roberta Colindrez) e suo padre Gary (John Ortiz) che si guadagnano da vivere grazie alla loro società, una stramba attività che cerca di aiutare chiunque sia in fin di vita a trovare serenità prima della morte. Lex è il fulcro di tutto questo perché, nonostante il suo essere estremamente asociale, possiede la rara capacità di connettersi con queste persone e di renderle psicologicamente a loro agio con l’idea della loro morte.

La vita di Lex è stata sconvolta dal trauma della morte improvvisa della madre, per questo cerca di trovare conforto aiutando chi ne ha bisogno a superare la paura della morte. Tutto comincia a cambiare quando, nella sua vita e in quella di suo padre, entrano alcuni personaggi che portano scompiglio nella loro routine. In particolare, un’adolescente in fin di vita, che si ostina a voler “aggiustare” il modo di fare di Lex, e Val (Judith Light) una malata terminale che però non accetta di avere paura di morire. Il talento della giovane donna viene così messo a dura prova.

Ms. White Light è uno dei diamanti grezzi di questo Torino Film Festival, un film che racconta una storia finalmente originale, mai vista e raccontata con equilibrio tra leggerezza, dramma e umorismo nero.

La narrazione è caratterizzata da un tono insolitamente avvincente, che riunisce insieme disperazione, malinconia e un humor che fa sorridere senza far mai dimenticare però il focus della storia, ovvero il significato della morte.

Per rendere tutto questo al meglio possibile, Paul Shoulberg ha riunito un cast che si amalgama sapientemente, guidato dalla performance brillante di Roberta Colindrez nei panni di Lex. La caratterizzazione del personaggio è precisa: scortese, brusca, asociale ma con una grande malinconia e un’evidente voglia di poter relazionarsi con qualcuno al di fuori di suo padre. Roberta Colindrez veste alla perfezione i panni della protagonista, con una performance che è il giusto mix tra ironia, malinconia e dolcezza.

Uno spettacolo esilarante e molto umano, Ms. White Light è un film piacevole e alquanto interessante, che sdogana un argomento a volte tabù come la morte e non passa inosservato all’occhio del cinefilo amante dei prodotti indie.

Non perdete le nostre recensioni dal Torino Film Festival 2019:

Ilaria Scognamiglio

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui