La vostra dose di… mercatini di Natale: ecco i più consigliati dalla redazione!

mercatini di Natale 2019
mercatini di Natale 2019

I tradizionali mercatini di Natale sono un’istituzione di questo santo periodo.

A partire da dicembre fino all’inizio di gennaio possiamo passeggiare per le strade di tutta l’Italia e di tutta l’Europa circondati da bancarelle, avvolti da un intenso profumo di dolci, coccolati dalle tradizionali lucine.

Che viviate a Nord o che siate nel Sud, che amiate o meno il Natale non potete sfuggire alle dolci atmosfere dei mercatini.

Ecco i mercatini di Natale 2019 che vi consigliamo di visitare noi della redazione di CulturaMente.

Cristiana consiglia i mercatini di Edimburgo

Chi adora l’inverno, come me, sarà felice lì a nord, dove il naso ti si congela e indossare cappelli di lana è obbligatoriamente divertente.

Per questo dovreste passeggiare a Edimburgo (Scozia), dove ogni anno allestiscono un grande mercato di Natale nei giardini di Princes Street. L’aggettivo per descriverlo è: maestoso!

Cristiana in Princess street a Edimburgo.

E se davvero il vostro cuore è avventuroso e intrepido mettetevi ai piedi gli stivali da neve e visitate i mercatini di Minsk in Bielorussia. La cioccolata calda non vi sembrerà mai stata più ristoratrice con -10°C di temperatura e la neve ghiacciata che brilla ai bordi delle piazze.

Alessia consiglia i mercatini di Grenoble, Varsavia e Berlino

Mercatini di… Grenoble! Già, questa piccola cittadina nel cuore delle Alpi, nota più come città universitaria che come sede di deliziosi mercatini, può offrire suggestioni a dir poco emozionanti sotto Natale!

A due passi da Lione, la celebre città delle luci, Grenoble sotto Natale è popolata dai biscotti denominati “Bonhomme”: in pratica lo Zenzy di Shrek, quello amico dell’Uomo Focaccina! Insieme a questi deliziosi dolci a base di pane speziato (gli amanti della cannella impazziranno!), troverete anche i Macaròn e tanti altri gioielli artigianali.

Anche Varsavia offre dei bei mercatini ai coraggiosi (come la sottoscritta) che intendono recarsi nella città polacca nel periodo invernale. Fa freddo, freddissimo, ma non temete: al mercatino troverete anche il vin brûlé, speziatissimo anche questo. A differenza dei biscotti in formato Zenzy (che potete cucinare sempre), il vino caldo in Italia darà effetti differenti: io l’ho provato per sedare un raffreddore e mi hanno trovato riversa sul letto, caduta come corpo morto cade… Diciamo che la bevanda è perfetta per le temperature sotto lo zero, ecco.

Last but not least, naturalmente, Berlino: e anche qui dolcetti, vino caldo e tanto artigianato vi aspetta. Devo ammettere, però, che è il mercatino che mi è piaciuto di meno. Nella mia TOP3 vince Grenoble a mani basse.

Giulia consiglia i mercatini di Budapest

mercatini di Natale 2019
La pista da pattinaggio di Budapest.

Già da metà novembre Budapest viene ricoperta da un manto di luci natalizie e i mercatini di Natale cominciano ad invadere le piazze principali con chioschetti che vendono ogni tipo di mercanzia, soprattutto articoli di artigianato, cibo e pálinka ungherese.
I mercatini più importanti e più scenografici sono quelli a Vörösmarty tér e quello dell’Avvento davanti alla Basilica di Santo Stefano aperti entrambi fino al primo gennaio. In giro per la città però ne incontrerete molti altri, come quello a Deák Ferenc e quello accanto a Piazzale degli Eroi (Hősök tere), più adatto ai bambini e non lontano dalla pista di pattinaggio sotto il castello di Városliget.


Per fare i regali e per mangiare il migliore è quello di Vörösmarty tér. Non uscite da questa piazza senza aver preso una torta camino (kürtőskalács) o del retes alle visciole (una specie di strudel).

Se amate il salato allora tentate la sorte mangiando un langos, una specie di pizza fritta sulla quale viene messa carne speziata e panna acida oppure buttatevi sul goulash, che in realtà è una zuppa e non uno spezzatino come lo prepariamo noi in Italia. In questa piazza si trova anche la famossima pasticceria Gerbeaud, guardate il listino dei prezzi prima di sedervi. 
Il mercatino dell’Avvento è perfetto per fare foto ricordo e per pattinare su una pista di ghiaccio sintetico che si trova sotto l’albero di Natale.
Finite in bellezza con una passeggiata al Parlamento e aspettate di rimanere abbagliati dalla bellezza del tram 2 decorato da 40.000 led bianchi e blu. Passa solo il 23, 29, 30 Dicembre e il 5 Gennaio dopo le 16:00.

Federica consiglia i mercatini di Trento e Bolzano

Il Trentino è probabilmente il luogo italiano simbolo del Natale. Almeno per me. I paesaggi di montagna ti rubano il fiato e ti donano emozioni uniche. Sei piccolo, ma allo stesso tempo sei in connessione con l’immensità che ti circonda. D’inverno, tutto acquista un tocco di specialità in più.

Ecco perché credo che se si vogliono visitare dei mercatini di Natale, la cosa migliore è andare a visitare Trento e Bolzano. Troverete casette di legno addobbate a tema e luminarie nelle piazze e nelle strade principali delle città.

Potrete sbizzarrirvi con i regali e gustarvi il caldo vin brûlé tipico dell’area di montagna. Se avete fame troverete dolci stagionali gustosissimi, così come piatti salati della tradizione montanara. Sarete immersi in un’atmosfera colorata e magica accompagnati da musica natalizia.

E per i più piccoli (ma anche per gli eterni bambini) sarà possibile incontrare Babbo Natale e dargli personalmente la lettera con le richieste dei regali. 

I mercatini delle città del Trentino Alto Adige sono assolutamente da vedere… e se siete in zona, approfittatene per andare al Lago di Braies: sarà uno spettacolo che non dimenticherete mai!

L’atmosfera natalizia a Bolzano.

Valeria consiglia i mercatini di Alberobello e Matera

Alberobello è il borgo perfetto dove passare qualche giorno nel periodo natalizio. La meravigliosa cornice dei trulli carica l’atmosfera di un’indescrivibile magia. Dal 6 dicembre al 6 gennaio a partire dalle 17, l’ormai tradizionale Festival delle luci, illumina i trulli a festa.

mercatini di Natale 2019
Trulli illuminati durante il Lights Christmas Festival ad Alberobello.

Nello stesso periodo passeggiando per il centro troverete il mercatino allestito in delle pittoresche cabine in legno, dove potrete assaggiare le delizie del Natale pugliese: le cartellate al miele e al vincotto, le pettole, le mandorle zuccherate, le intorchiate, i purcieddi con miele e mandorle.

Potreste, anzi dovreste, poi fare un salto a Matera, capitale europea della cultura 2019 e città tipicamente natalizia, che si trova a pochi chilometri da Alberobello, seppur in un’altra regione, la Basilicata.

mercatini di Natale 2019
I sassi di Matera si illuminano al tramonto.

Qui siamo giunti alla decima edizione del Presepe vivente, che quest’anno sarà realizzato in chiave teatrale, con la partecipazione di attori che metteranno in scena diversi contesti della vita quotidiana di duemila anni fa. Le date in programma al momento sono 27, 28 e 29 dicembre. 

Alessandra consiglia un Natale originale a Bagno di Romagna Terme

Sapevate che per vedere gli gnomi non è necessario arrivare fino in Irlanda?

Avete capito bene, in Italia, in Emilia Romagna, sull’Appennino tosco-emiliano, esattamente nella località di Bagno di Romagna Terme, in provincia di Forlì-Cesena esiste un sentiero detto proprio degli “gnomi”, che vi porterà fino alla foresta incantata.

Nel bosco, infatti, riconosciuto dal 2017 come patrimonio dell’UNESCO, sarà possibile per i più sensibili cogliere di sorpresa uno dei tanti gnomi tagliare la legna, o intento a compiere una delle più semplici attività quotidiane. I meno fortunati dovranno accontentarsi di visitare il villaggio, fatto di case nascoste tra gli alberi, mulini sparsi nel verde e tanti indizi per cercare di scovarne qualcuno.

Secondo un’antica credenza, il Bosco dell’Armina, sarebbe abitato dagli gnomi. Molti abitanti del luogo vi diranno di averne avvistato almeno uno nella loro vita e di aver parlato con uno di loro. La loro funzione è del tutto benigna. Si tratta di creature magiche e che portano molta fortuna.

Se siete curiosi di scoprire questa antica cittadina medievale e vi va di immergervi nella storia e nella magia, vi consigliamo questa località per trascorrere il Natale.

Non solo gli abitanti sono molto ospitali, ma oltre i fantastici mercatini che si allestiscono ogni anno, potrete ammirare la bellezza degli alberi dei negozianti del posto, che li decorano con i prodotti che vendono nel loro negozio.

La magia è che al contrario di come avverrebbe in altre località d’Italia, i doni restano tutti lì appesi.

Se vi abbiamo incuriosito vi indichiamo un sito su cui informarmi meglio, sulle leggende, e le storie di folletti e gnomi che abitano il posto:

Nel periodo natalizio il luogo è pieno di eventi e di escursioni tra la natura.

Buon Natale magico a tutti dalla redazione di CulturaMente!

Federica Crisci, Valeria de Bari, Alessia Pizzi, Alessandra Santini, Giulia Tiddens, Cristiana Toscano

Le immagini utilizzate all’interno dell’articolo sono di Federica Crisci, Valeria de Bari, Alessia Pizzi, Alessandra Santini, Giulia Tiddens, Cristiana Toscano.

E se state cercando una mini-guida dei mercatini europei eccola qui di seguito!

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui