“Le fiabe prudenti” di Sky: il podcast per la sicurezza dei bambini

Le fiabe prudenti podcast sky recensione

Su Spotify è disponibile un nuovo podcast prodotto da Sky e dedicato a genitori e figli, il cui obiettivo è quello di insegnare come impedire ai bimbi di cacciarsi nei guai.

Le fiabe prudenti, il podcast

Nel corso dell’ascolto delle sette fiabe, il bambino o la bambina protagonista, avvertirà di trovarsi in una situazione di pericolo grazie al prurito al naso (anche per questo le fiabe sono “prudenti”).
È creativo il modo in cui i protagonisti descrivono come il loro istinto dia l’allarme in caso di pericolo.
Non è il prurito che viene quando ti cola il naso, non è neanche quello che ti viene quando ci sono i pioppi in fiore, non è neppure quello di quando ti metti le dita nel naso. È il prurito a catinelle come se ti stesse per piovere il naso o alla Giacomo Giacomo come se tremasse, o ancora a manovella come se la punta del naso si arrotolasse su se stessa. 

I piccoli, e con loro i grandi, impareranno, come affrontare un incendio boschivo, memorizzando per esempio il 1515, ovvero il numero telefonico da contattare (con la fiaba “Naso a zig zag”) o una fuga di gas (la fiaba “Naso a manovella”), come comportarsi in spiaggia in caso di temporale estivo (come raccontato in “Naso alla Bersagliera”), o ancora si troveranno rinchiusi in un ascensore bloccato (nella fiaba “Naso a cento all’ora”).

In queste favole avvincenti i più piccoli possono imparare, intrattenendosi, che è pericoloso salire su tavoli o sedie posti vicino al parapetto del balcone; che è rischioso avvicinare all’acqua strumenti che funzionano con l’elettricità; che quando si rimane bloccati in ascensore è impossibile rimanere senza ossigeno e che se ci si sente mancare è per un attacco di panico.

Le fiabe prudenti, la recensione

Le fiabe prudenti è un podcast divertente, giocoso e al contempo utile ed educativo. I testi sono stati scritti da Stefania Andreoli, psicoterapeuta e autrice che lavora da sempre con l’età evolutiva e interpretati da Anna Foglietta, attrice italiana che ricordiamo per film come Il talento del calabrone, Perfetti sconosciuti, Genitori quasi perfetti. Il mio voto è cinque stelle su cinque. I racconti si ascoltano tutte d’un fiato e i dieci minuti per storia volano via in un battito di ciglia, lasciando l’ascoltatore con la voglia di immergersi subito nella fiaba successiva.

La storia di Alfredino Rampi

Sky ha voluto realizzare questo podcast che parla di sicurezza prendendo spunto dalle pillole di prevenzione del Centro Rampi, realtà impegnata quotidianamente da quarant’anni per la sicurezza dei bambini in attività di formazione e prevenzione nelle scuole, per dedicarlo ad Alfredino Rampi.

Sono passati quarant’anni anni dall’incidente di Vermicino, in cui moriva Alfredino Rampi, un bambino di soli sei anni caduto in un pozzo artesiano. Era il 10 giugno del 1981, quando il papà del piccolo chiamò allarmato la polizia perché il figlio non era rientrato a casa. Per salvarlo venne tentato di tutto. La Rai seguì il caso con una diretta lunga 18 ore. Il Paese si fermò: tutti rimasero con gli occhi appiccicati allo schermo, sperando in un lieto fine mai arrivato.

La vicenda di Alfredino Rampi ha segnato in maniera profonda sia gli italiani che l’hanno seguita all’epoca sia chi ne ha appreso i dettagli dopo. Tuttavia grazie alla forza dei genitori di Alfredino, Franca e Ferdinando Rampi, che fondarono il Centro Rampi, oggi tutti noi possiamo contare sull’esistenza della Protezione civile e sul suo lavoro.

Sky e Lotus, in occasione del quarantesimo anniversario, hanno prodotto la serie tv Alfredino – Una storia italiana, che è disponibile su Sky Cinema e Now Tv dal 21 giugno.

Valeria de Bari

E se hai voglia di scoprire nuovi podcast leggi i dieci podcast consigliati per l’estate 2021!

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui