Sketch comedy di ordinaria follia con I Tripolari

I tripolari

Sketch comedy di ordinaria follia con I Tripolari

Tre personalità, tre poli artistici, umorismo squisitamente romano e tanto divertimento: su Facebook sono arrivate le sketch comedy de I Tripolari!

Erasmo da Rotterdam diceva che le idee migliori non vengono dalla ragione, ma da una lucida, visionaria follia.

Ed è forse proprio dalle nostre incoerenze, dalle nostre piccole manie e fissazioni quotidiane che scaturisce la nostra personalità. Una personalità che non può essere omologata, non può essere definita come un dogma: proprio nella sua multiformità ritrova la bellezza che la contraddistingue.

La follia è quotidiana, fa parte di noi.

Per accettarla senza pregiudizi, per riderci su, per comprendere a pieno le straordinarie contraddizioni dell’essere umano bisogna solo guardarla di buon grado.

Ad aiutarci in questa impresa di sdrammatizzazione (non sempre semplicissima!) arrivano “I Tripolari”, tre ragazzi che uniscono letteralmente “tre poli” di loro interesse – musica, radio e fotografia – per realizzare un progetto insieme.

Cosa ci fanno insieme due speaker radiofonici e un fotografo?

Andrea e Gabriel, classe 1991, conducono insieme una programma radiofonico e sono due appassionati di musica. Quando negli studi della radio arriva Valerio, giovanissimo fotografo, scatta la scintilla: il trio prende forma, piovono idee.

Forti di un travolgente umorismo alla romana, i tre comprendono che le situazioni ironiche in cui si trovano nella quotidianità possono trasformarsi in veri e propri sketch. Forse qualche volta si saranno detti l’un l’altro: ma che sei bipolare?” e da una semplice battuta avranno iniziato a ragionare sulla complessità della natura umana, come spesso accade quando si è tra amici intimi. Quando cade il velo della paura di apparire e si può parlare apertamente di come si è. Senza timore.

“Ognuno di noi ha infinite polarità, ma soffermandoci su quelle che sono più comuni, le possiamo racchiudere in tre: serietà, rabbia e divertimento spensierato.”

Tutto ebbe inizio nella Primavera 2016…

Nascono con questa spontaneità le sceneggiature dei copioni e con la stessa naturalezza vengono realizzati i video che stanno iniziando a circolare su Facebook: un lavoro di squadra a 360º, racconta Valerio.

Si tratta di brevi filmati, della durata di massimo un minuto, che pongono sotto i riflettori la quotidianità, con molta simpatia, come il video sul “Blocco del Traffico”. Proprio nell’immediatezza del video flash riusciamo a immedesimarci per qualche istante e a farci una risata anche sulle situazioni che spesso ci fanno arrabbiare.

Le tre polarità protagoniste di queste pillole di divertimento sono:

[dt_list style=”1″ bullet_position=”middle” dividers=”true”][dt_list_item image=””]Andrea: ipocondriaco a livelli agonistici, scambia un brufolo per il vaiolo. Maniaco della precisione, prova a tenere a bada gli altri due con scarsi risultati. Studioso, studiato, ma anche imbarazzato;[/dt_list_item][dt_list_item image=””]Gabriel: Monoespressivo con sprazzi di incazzature Sgarbiane. Già da piccolo prediligeva Freddy Krueger (n.d.r. Nightmare) a Dodò de “L’albero azzurro”. Sfoga le proprie frustrazioni maggiormente su Valerio, sua preda preferita. “Incazzoso”, ma in fondo dolce, molto in fondo;[/dt_list_item][dt_list_item image=””]Valerio: paffutto, permaloso, un incrocio tra Lino Banfi e il “Libanese”. Invidioso dei capelli degli altri, una volta ce li aveva pure lui. L’eterno pazzo che però custodisce la vera genialità.[/dt_list_item][/dt_list]

Se volete supportare il gruppo potete seguirlo sulla pagina Facebook.

Prestate attenzione, è in arrivo il video di Natale…

Alessia Pizzi

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui