Film sulla cannabis: come se ne parla sul grande schermo?

I film che trattano l’uso ricreativo della cannabis hanno creato un vero e proprio mercato a partire dagli anni ’70, quando sono comparsi sul grande schermo.

Oggi, molti pregiudizi sulla marijuana stanno svanendo e in varie parti del mondo la gente sta riflettendo riguardo ai suoi usi ricreativi e benefici (questione attualmente discussa in vari paesi europei al fine di legalizzare la cannabis).

Inoltre, il suo uso e la sua relazione con la moda, la musica e la gastronomia, sono innegabili e ciò che oggi la rende al centro dei dibattiti sono i suoi effetti benefici come la capacità di alleggerire lo stress e l’ansia.

Le impressionanti caratteristiche di questa pianta hanno ispirato il mondo della cultura in molte aree diverse.

Per saperne di più sulla cultura della cannabis, abbiamo guardato diverse commedie, documentari e drammi dei migliori film che affrontano questo tema in modo divertente e informativo.

Oggi, vogliamo presentarvi una breve lista dei film più interessanti sulla cannabis e la marijuana, ma poiché questi abbracciano più generi ed epoche, realizzando una classifica, è un po’ sciocco dire che un film è migliore dell’altro.

Perciò, nello spirito dell’armonia e del rilassamento, vi elenchiamo tre film per approfondire il tema.

Quindi, quale film potreste guardare?

Quando pensate a un film sulla cannabis, cosa vi viene in mente? Una coppia di fumatori alla ricerca del pasto per soddisfare la loro fame chimica?

Forse alcuni amici confusi, persi in una nuvola di fumo, che cercano di trovare la loro auto? Se per le nuove generazioni vedere un film sulla cannabis è una rappresentazione della società odierna, che ci crediate o no, la marijuana è stata ritratta nei film in modo differente nel corso del tempo.

Infatti, i registi hanno cercato di rispecchiare la società, in particolare la controcultura, e la marijuana è sempre stata una delle questioni preferite del momento.

Al giorno d’oggi, la maggior parte dei film che presentano la marijuana sono in qualche modo neutrali nella rappresentazione di questa sostanza, che è ancora illecita in molte parti del mondo.

Tuttavia, ci sono voluti decenni prima che i media popolari si evolvessero nella rappresentazione della marijuana, rappresentandola inizialmente solo come nemico sociale e successivamente con un approccio sempre più favorevole.

Che si tratti di un film in piena regola, di una rapida ripresa di un bong su un tavolo o di una canna in un cassetto, la marijuana è diventata una presenza comune nei film.

Tre film sul tema

  • Friday (1995)

Ice Cube, stanco dei film che ritraggono i quartieri afroamericani in cui vengono enfatizzati il ​​dramma e la violenza, decide di realizzare una commedia sulla cannabis di alto rango.

  • Il grande Lebowski (1998)

Un capolavoro del cinema. Il protagonista Leboswski,  un fannullone, assiduo fumatore di marijuana e accanito bevitore di White Russian, ci lascia la sua celebre frase: “amico, rilassati”.

  • Stordito e confuso (1993)

Richard Linklater dipinge un ritratto generazionale dell’era Reagan e della sua politica “Dì no alla droga”. Potrebbe non essere il suo film migliore, ma è uno di quelli che hanno catturato meglio il momento e l’importanza della marijuana come rito di passaggio all’età adulta.

Altri film come “L’Erba di Grace” (2000) e “Strafumati” (2008) trattano l’argomento in maniera umoristica, ma senza farsi beffa di chi fa uso di cannabis.

Inoltre, i documentari come “Super High Me” (2007) hanno intrapreso un percorso  che punta lo sguardo sulle forze politiche che stanno spingendo ad ottenere una vera e propria riforma.

Per avere una panoramica più ampia e completa dei film dedicati alla cannabis, potete consultare il blog di Cbdmania in cui vi è un articolo sui migliori film dedicati a questo tema.

Possiamo dire,quindi, che è evidente un notevole mutamento nei confronti della cannabis in quest’ultimo decennio.

Il tema sulla legalizzazione della cannabis, ormai sostenuto da diverse aree politiche, ha influenzato il mondo dello spettacolo e in generale è diventato decisamente più centrato su schieramenti pro-cannabis.

Gli ultimi cambiamenti a livello legislativo riguardano il Lussemburgo, primo Paese in Europa a legalizzare l’uso ricreativo della cannabis.

La Redazione di CulturaMente è composta da un team di appassionati. Scopri chi sono gli Spacciatori e le Spacciatrici che ti forniscono la tua Dose Quotidiana di Cultura!

COMMENTA QUESTA DOSE DI CULTURA

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui