La Sieci a Visioni Corte, quando la storia diviene presente

Giovedi 14 Settembre alle ore 17 presso la sala dei Baroni, durante la Manifestazione cinematografica di Visioni Corte, si è tenuta la conferenza stampa dal titolo: “La Sieci, una visione per il futuro”.  Un evento che ha dato voce ad un pezzo della storia di Scauri (LT), durante il quale è stato proiettato il documentario realizzato da Giuseppe Mallozzi e Dafni Scotese: “La cattedrale sul Mare”

Una visione dell’area Sieci tra passato, presente e futuro. 

Un documentario che mira a sensibilizzare gli animi e a dar voce a chi conosce realmente il valore dello stabilimento. Aneddoti che suscitano ricordi hanno rievocato pezzi di vita industriale di questo paese.

Durante l’incontro figure istituzionali e accademiche, ha evidenziato l’importanza del sito industriale. Gli interventi miravano a sottolineare quali strategie adottare al fine di valorizzarlo  e riqualificarlo. E proprio grazie ai progetti di riqualificazione che si auspica di poter dar vita a nuove attività commerciali, creare spazi per artigiani e non solo.

Insomma la Sieci sono il simbolo di Scauri, la cui ristrutturazione potrebbe rappresentare un nuovo rilancio sia per il turismo che per il commercio. Un nuovo modo di  rendere la storia parte del futuro in maniera attiva.

Insomma, ci sono siti industriali, come l’area Sieci, su cui le persone ed istituzioni ancora scommettono ed investono.

La Manifestazione targata Visioni Corte continua con i suoi eventi.

Venerdi 15 Settembre si è tenuto l’ultimo incontro pomeridiano con il mondo dei comics.  Spagnoletti e Izzi hanno presentato il loro libro dal titolo: “DC vs Marvel: infinity war. Nuove coniugazioni anche italiane del comic book movie nell’era del crossover”.

Con questo libro “stiamo assistendo è una sostanziale rimodulazione del medium stesso che cessa di essere il fumetto, per diventare, paradossalmente, l’eroe stesso messo in immagine, il franchise.”

Infine, ma non per importanza, Visioni Corte Film Festival continua a raccogliere consensi e successi. Dopo il patrocinio del Parlamento Europeo, per questa VI edizione la manifestazione ottiene la Medaglia di rappresentanza da parte del Presidente della Repubblica. Un riconoscimento consegnato a poche  iniziative di interesse culturale, scientifico, artistico, sportivo e sociale.

A riguardo, il direttore artistico Gisella Calabrese dichiara: “Siamo felicissimi, onorati, di questo alto riconoscimento per questa sesta edizione che sta ricevendo tanti consensi. E’ un ulteriore stimolo a fare sempre meglio e alzare ancor di più il livello qualitativo degli eventi in programma. In questi giorni il pubblico ha letteralmente riempito il Castello Baronale ed è stato molto attento ai vari cortometraggi in gara”

Inoltre vi ricordo l’appuntamento di questa sera alle ore 20:30. Si tratta della serata conclusiva che vedrà come ospite d’onore Fortunato Cerlino. Verranno premiati i migliori corti per ogni categoria: “animazione, documentario, fiction internazionale, fiction italiana, videoclip e assegnati i premi speciali (miglior regia, attore e attrice, sceneggiatura, montaggio, fotografia).”

Angela Patalano

Sulla carta sono laureata in Giurisprudenza ma la mia passione più grande è il Cinema e il mondo dell'entertainment in generale. Essenzialmente curiosa ed empatica. Goffa quasi alla Bridget Jones e tanto Geek.

COMMENTA QUESTA DOSE DI CULTURA

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui