Lucca Comics and Games 2019 sfiora il record di biglietti venduti

lucca comics 2019 date

Si è concluso con 270.003 biglietti venduti il 53° anno del festival Lucca Comics and Games! La manifestazione ha portato a Lucca appassionati di fumetti, giochi da tavolo, videogiochi, narrativa e arte fantasy, animazione, cinema e serie tv.

Questa edizione, superando il Lucca Comics 2017 e 2018, conferma il grande successo dell’evento a livello nazionale e internazionale. Si sono registrate oltre 1.600 attività fra incontri, tornei, workshop, e live performance. Per gli amanti delle file, più di 4.000 sessioni di autografi; 1.500 postazioni di gioco con decine di migliaia di sessioni giocate. E ancora: 16 concerti e spettacoli musicali; 2 opere teatrali prodotte dal festival; oltre 1.000 relatori.

Lucca Comics 2018 chiude con 251mila biglietti venduti: è record

Tra gli ospiti stranieri più importanti, ricordiamo Hirohiko Araki, che ha raccontato al pubblico italiano la genesi delle Le bizzarre avventure di JoJo. Dal Giappone anche il padre di Gigi la trottola, manga ed in seguito anime cult degli anni ’ 80, il Maestro Rokuda Noboru. Per la prima volta in Italia anche Emil Ferris, che proprio l’anno scorso a Lucca con La mia cosa preferita sono i mostri aveva vinto il premio Gran Guinigi come Miglior Graphic Novel. E non dimentichiamo Don Rosa, famoso in tutto il mondo per le sue storie su Paperon de’ Paperoni e tutta la famiglia dei Paperi. Tra i nostri fumettisti ricordiamo Sara Pichelli, Zerocalcare, Leo Ortolani, Gipi, Fumettibrutti, Sio e molti altri.

Teatro e serie tv

A teatro ha fatto scalpore (soprattutto per le polemiche inutili) lo spettacolo Io sono Cinzia (ovvero l’amore non si misura in centimentri). Lo spettacolo è tratto dall’acclamato graphic novel di Leo Ortolani sul tema della transessualità.
Amazon Prime Video ha salutato la sua prima volta a Lucca Comics & Games con un ospite d’eccezione, Sir Patrick Stewart. Netflix è tornata a Lucca per presentare la nuova serie originale The Witcher tratta dai romanzi di Andrzej Sapkowski. Piazza Anfiteatro è stata invece “occupata” da La Casa di Carta.
Per quanto riguarda i videogiochi, si è celebrata l’uscita di Call of Duty: Modern Warfare di Activision. Anche Borderlands 3 è stato protagonista di attività indimenticabili come la parata cosplayer guidata da Leon Chiro. Per la prima volta nella storia della kermesse toscana anche Ferrari, presso la “Casa del Boia”, ha portato in scena un roboante programma di intense sessioni Hotlaps per correre su leggendari circuiti.

I momenti cult

Tra i momenti più seguiti la Zombie Walk parade, il raduno ufficiale Marvel Cosplay Italia, e la parata a tema Rat-Man, dedicata al personaggio di Leo Ortolani. Per i più piccoli il divertimento si è concentrato nell’area Junior. Qui migliaia di giovanissimi tra sessioni di giochi, fantasiose costruzioni LEGO® (con uno spazio dedicato al lancio di Hidden Side) e momenti danzanti, hanno potuto incontrare dal vivo gli autori delle loro opere preferite.
Non poteva mancare l’ormai iconica Japan Town, il quartiere del meraviglioso centro storico lucchese dedicato interamente all’arte e alla cultura nipponica, come sempre preso d’assalto e protagonista di numerosi incontri dedicati al Sol Levante. Protagonisti di tre concerti da “tutto esaurito” gli Oliver Onions che a suon di musica hanno ripercorso la loro carriera; Cristina D’Avena, tornata a Lucca per riproporre i successi che l’hanno resa l’icona delle sigle tv; e Giorgio Vanni, che ha infiammato il palco di Lucca Comics & Games con uno show memorabile.
Tra i fumetti e gli stand vi segnaliamo la casa editrice BeccoGiallo, piccola ma attenta agli esordienti e sempre sul pezzo. Tra i fumetti più venduti, c’erano i Pinguini Tattici Nucleari a fumetti, un’antologia di racconti scritti da Lorenzo La Neve (Giungla urbana), che si è ispirato ad alcune delle canzoni più amate del gruppo. I fan riconosceranno le atmosfere e i luoghi cantati nelle canzoni, magistralmente illustrati da dieci giovani fumettisti italiani. I dieci episodi sono stati disegnati da: Giovanni Esposito (Quasirosso), Ernesto Anderle (Vincent Van Love), Francesco Guarnaccia (Iperurania, From Here to Eternity), Giangioff (Il futuro nei denti), Fumettibrutti (Romanzoesplicito, P. La mia adolescenza trans). E ancora: Elisa 2B (La chiamata), Matilde Simoni (Stephanie & Louis), Roberto d’Agnano (Trapkid), Federico Gaddi (Alias Comics) e Leonardo Mazzoli (SYNTH/org).
Ci rivediamo nel 2020!
Valeria Martalò

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui