Inizia il Giro Rosa 2020, il ciclismo è sempre più uno sport femminile

Giro rosa 2020 tappe

Dall’11 al 19 settembre i team si sfideranno nel Giro ciclistico d’Italia femminile internazionale

“Ogni volta che vedo un adulto in bicicletta penso che per la razza umana ci sia ancora speranza” (H.G.Wells). Io, invece, ogni volta che vedo una donna in bicicletta, sorrido pensando alla libertà del proprio corpo, all’autonomia e alla piccola gioia che deriva dal pedalare. Le cicliste, insomma, nel mio immaginario sono delle donne davvero piene di forza fisica e tempra morale, che però si divertono ancora come il primo giorno che hanno tolto le rotelle dalla bici.

Il Giro Rosa, la competizione di sport femminile più importante del mondo

Il 10 Settembre, a Grosseto, in una Piazza Dante festosa, c’è stata la presentazione delle 23 squadre che fino a sabato 19 settembre si sfideranno sulle strade d’Italia. L’edizione numero 31 del Giro Rosa Internazionale femminile, organizzata e sponsorizzata da ICCREA, si preannuncia agguerrita.

Tutte le migliori atlete del panorama internazionale sono in sella. Fra queste, Annemiek van Vleuten, la super campionessa olandese dello scorso anno, Anna van der Breggen, Marianne Vos, Amanda Spratt e Katarzyna Niewiadoma. Se volete tifare Italia, ecco i nomi delle azzurre: Elisa Longo Borghini, Soraya Paladin, Erica Magnaldi, Marta Cavalli, Maria Giulia Confalonieri e Alice Maria Arzuf

E’ la competizione di sport femminile più importante del mondo, la prima gara sarà una cronometro a squadre non priva di insidie, lungo 16 chilometri nel Grossetano.

Le tappe del Giro Rosa 2020

Potete seguire le gare su RAISPORT e sui social, oppure potete fare il tifo in strada, che è sempre meglio! Le cicliste affronteranno in tutto 9 tappe:

  • 1° GROSSETO > GROSSETO
  • 2° CIVITELLA PAGANICO > ARCIDOSSO
  • 3° SANTA FIORA > ASSISI
  • 4° ASSISI > TIVOLI
  • 5° TERRACINA > TERRACINA
  • 6° TORRE DEL GRECO > NOLA
  • 7° NOLA > MADDALONI
  • 8° CASTELNUOVO DELLA DAUNIA > S. MARCO LA CATOLA
  • 9° M. MONTECORVINO > M. MONTECORVINO

Che vinca la migliore, e che nessuno la chiami “bellezza in bicicletta”.

E se volete conoscere altre donne di grande ispirazione, “A dimora le rose” è il libro che fa per voi!

Micaela Paciotti

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui