“Sons Of Anarchy”, storia di una redenzione

sons of anarchy netflix recensione
sons of anarchy netflix recensione

Escono così tante serie tv che è inevitabile perderne qualcuna per strada, e molte delle migliori si possono sempre recuperare dopo.

Una di queste è sicuramente Sons Of Anarchy, uscita il 2008, conclusasi nel 2014 e disponibile in streaming su Netflix. Protagonista è Jackson Teller detto Jax, figlio di John, il fondatore del club di motociclisti Sons Of Anarchy, con sede principale nella cittadina californiana di Charming. Non fatevi però ingannare dal nome “club”, è tutto fuorché un’associazione di parrocchia: violenza, crimini e conflitti con gang rivali sono all’ordine del giorno.

Gia dal primo episodio veniamo introdotti nel mondo dei SAMCRO (Son Of Anarchy Motorcyle Club Redwood Original), e tutto diventa pretesto per conoscere i membri, ognuno con le sue qualità. Dalla fermezza di Clay alla saggezza di Bobbie alla follia di Tig; dal carisma di Chib al carattere duro di Opie. E ovviamente le inquietudini di Jax. La storia prende da subito una piega avvincente, tra sospetti e segreti nascosti. Stagione dopo stagione si aggiungono piccoli pezzi che alla fine compongono il puzzle completo.

Ma cos’è che rende “Sons of Anarchy” una serie su Netflix che va assolutamente recuperata?

In primis, Sons Of Anarchy, grazie ad un cast di tutto rispetto, si distingue per il carisma dei personaggi, a cui non puoi non affezionarti. Non solo i membri dei Sons, ma chiunque si incontra nella storia, persino i ruoli più secondari, acquista senso in una trama così ben congegnata.

Una delle figure chiave è sicuramente Gemma, la madre di Jax, donna pervasiva che recita come seconda protagonista. È spesso lei a muovere i fili della trama, il più delle volte ingarbugliandoli.

Avrai anche la sensazione di aver avuto in Jax un compagno di viaggio. Non importa quanti crimini abbia commesso, è una persona di buon cuore che ha avuto soltanto la sfortuna di crescere in un contesto caotico e controverso. Vorrebbe liberarsi, ma sa di essere troppo coinvolto; proprio per questo cerca di trarre in salvo almeno la compagna Tara e i suoi due figli: Abel e Thomas.

Da considerare anche le frequenti metafore ed una serie di immagini iconiche presenti in tutta la storia, con molti elementi che hanno valenza religiosa e simboleggiano la redenzione dei protagonisti. Tutto questo distingue il lavoro di Kurt Sutter da molte serie tv.

Quella dei Sons è una storia che dopo qualche anno hai voglia di rivivere, per provare le stesse emozioni della prima volta.

Magari non sei mai stato in America, magari non hai mai messo piede su una motocicletta. Ma basta qualche episodio per immergerti nel mondo dei SAMCRO e sentirti uno del club. Gli episodi durano molto, ma lasciano incollato allo schermo con cliffhanger messi al momento giusto. Arrivato alla fine non ti sembrerà di aver visto una semplice serie tv, quanto un opera di narrativa che poteva tranquillamente essere stata tratta da un libro.

Sons Of Anarchy, in streaming su Netflix, disponibile in ogni momento. Da vedere assolutamente.

Lorenzo Balla

Le immagini contenute in questa recensione sono riprodotte in osservanza dell’articolo 70, comma 1, Legge 22 aprile 1941 n. 633 sulla Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio. Si tratta, infatti, di «riassunto, […] citazione o […] riproduzione di brani o di parti di opera […]» utilizzati «per uso di critica o di discussione», nonché per mere finalità illustrative e per fini non commerciali. La presenza in CulturaMente non costituisce «concorrenza all’utilizzazione economica dell’opera».

La tua dose di curiosità:

Chi sono i componenti del cast di “Sons Of Anarchy”?

Di seguito il cast dei principali interpreti:
Charlie Hunnam: Jax Teller
Katey Sagal: Gemma Teller
Maggie Siff: Tara Knowles
Ron Perlman: Clay Morrow
Tommy Flanagan: Chibs Tellford
Mark Boone Junior: Bobby Munson
Kim Coates: Tig Trager
Ryan Hurst: Opie Winston
William Lucking: Piney Winston
David Labrava: Happy Lowman
Theo Rossi: Juice Ortiz
Kurt Sutter: Otto Delaney
Dayton Callie: Wayne Unser
Jimmy Smits: Nero Padilla
Drea De Matteo: Wendy Case

Ci sarà un ottava stagione?

Al momento non è prevista un’ottava stagione di Sons Of Anarchy. Tuttavia nel 2018 è uscito il sequel Mayans M.C. che si concentra sui Mayans, gli storici rivali dei Sons.

Che tipi di moto utilizzano i Sons?

I Sons si spostano su chopper, prevalentemente Harley Davidson. Molti di loro fanno anche il meccanico di mestiere presso l’officina di riparazione Teller-Morrow, che funge da facciata per la club house dei SAMCRO.

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui