Dominio Pubblico: i risultati della V edizione e i propositi per il futuro

dominio pubblico 2018

Si è appena conclusa la quinta edizione del Festival Dominio Pubblico_La Città agli Under 25, che ha confermato un elevato interesse da parte della città di Roma.

Più di 4.000 spettatori hanno seguito gli oltre 50 eventi in programma dal 29 maggio al 6 giugno 2018 negli spazi del Teatro India e nel foyer del Teatro Valle, grazie alla rinnovata collaborazione con il Teatro di Roma – Teatro Nazionale e al Comune di Roma che ha inserito l’iniziativa nella programmazione Estate Romana 2018, con il patrocinio del Municipio Roma XI – Arvalia Portuense.

Una programmazione multidisciplinare che per 9 giorni ha accolto 18 spettacoli teatrali nazionali e internazionali in diversi formati: itineranti, multidisciplinari, partecipati, people specific che hanno coinvolto spesso il pubblico, mettendolo in relazione con ciò che accadeva sulla scena. È il caso di Oliver Twisted della Scuola del Teatro dell’Orologio, che ha fatto attraversare gli spazi del teatro India ad un pubblico di oltre 100 spettatori, o del format people specific di Eleonora Pippo, Le ragazzine stanno perdendo il controllo. La società le teme. La fine è azzurra, che ha messo a confronto una compagnia “temporanea” composta da 12 adolescenti con un pubblico interattivo che ha partecipato in prima persona allo spettacolo.

Tante le collaborazioni di rilievo nazionale e internazionale come il debutto romano de Il giardino dei Ciliegi di Kepler 452 insieme a Lodo Guenzi, frontman del gruppo pop Lo Stato Sociale, prodotto dalla Fondazione Emilia Romagna Teatri e che verrà riprogrammato all’interno della stagione del Teatro di Roma – Teatro Nazionale.

E ancora lo spettacolo Gilgamesh presentato dagli studenti attori della Middlesex University di Londra, primo passo di una collaborazione internazionale che  svilupperà un progetto triennale in collaborazione con il Teatro di Roma – Teatro Nazionale e il Dipartimento di Storia dell’Arte e dello Spettacolo dell’Università La Sapienza.

Oltre agli spettacoli teatrali moltissimi gli eventi gratuiti a cui il pubblico numeroso ha partecipato con curiosità ed entusiasmo: la proiezione di cortometraggi selezionati con la complicità del Sapienza Short Film Fest; la danza che ha avuto anche ospiti eccellenti come la giovanissima coreografa italo-nipponica Masako Matsushita. Poi ancora le diverse mostre di arte visiva e installativa esposte nei foyer dei teatri India e Valle, due delle quali realizzate in collaborazione con il Teatro del Lido di Ostia e Zalib – I Ragazzi di via della Gatta. Un ciclo di meeting, incontri e conferenze aperti al pubblico di ogni età che hanno favorito lo scambio di buone pratiche con le molte realtà messe in rete dal progetto.

dominio pubblico

Per concludere, oltre all’ottimo riscontro di pubblico e di stampa e il consolidato rapporto con gli spettatori della città, risulta evidente anche il grande interesse da parte di operatori nazionali nei confronti di una generazione di artisti, autori, interpreti e registi al di sotto dei 25 anni di età, dimostrata dalle molte richieste di programmazione nate dalla rete creata da Dominio Pubblico.

In primis la scelta di Antonio Calbi, direttore del Teatro di Roma – Teatro Nazionale, di assegnare  un riconoscimento allo spettacolo Sempre Domenica della Compagnia Controcanto, “che, essendo lo spettacolo del festival che ha ottenuto il maggior successo di pubblico e di critica, ha adottato un linguaggio teatrale capace di parlare delle insoddisfazioni provocate nei giovani dal lavoro precario, toccando le corde dell’ironia e dell’emotività”.

Lo spettacolo, già vincitore del Premio In Box 2017, verrà inserito nella prossima Stagione del Teatro India dal 21 al 24 febbraio come Premio Miglior Spettacolo Dominio Pubblico.

Il Festival Outis-Trame d’autore di Milano ha scelto di programmare lo spettacolo Aplod della compagnia Fartagnan Teatro dal 14 al 23 settembre 2018 al Piccolo Teatro di Milano – Sala Grassi. Ecco le motivazioni espresse dalla direzione artistica curata da Michele Panella: “Fartagnan Teatro con Aplod ha voluto indagare le dinamiche di una società distopica che, con le sue regole, riesce a stravolgere i valori etici e le sane relazioni tra le persone. Un testo ben strutturato, gremito di ironia dove il ritmo serrato esalta il lavoro registico e attoriale facendoci scoprire un vibrante collettivo caratterizzato da una grande intesa e sintonia”.

Lo Small Season Festival for young professionals of all arts di Sofia (Bulgaria) ha selezionato lo spettacolo Victor della compagnia Dispensa Barzotti, che verrà programmato tra il 25 giugno e il 5 luglio. Queste le motivazioni espresse dalla direzione artistica: “It’s a very poetic and elegant play. It has no speech and is therefore understable by any kind of audience. The play has a very good international vocation”. Una simile opportunità verrà data anche ad altri artisti del festival. Selezioneranno infatti un titolo dal progetto Dominio Pubblico le direzioni artistiche di altri importanti partner nazionali e internazionali: In Scena! Italian Theatre Fetsival (NY), Middlesex University (London).

Dominio Pubblico_la città agli Under 25 si conferma così non solo come una delle più importanti vetrine per giovani artisti, ma come un vero e proprio trampolino di lancio nazionale e internazionale per compagnie provenienti da tutta Italia. Per questo motivo il direttore Antonio Calbi, nella conferenza stampa del 7 giugno, ha confermato ufficialmente la collaborazione tra il festival e il Teatro di Roma – Teatro Nazionale, che ne ospiterà anche la sesta edizione prevista a giugno del 2019.

Il percorso di Dominio Pubblico continua a crescere e non ha intenzione di fermarsi, nella piena consapevolezza di avere acquisito un ruolo sempre più decisivo nella formazione dei futuri spettatori, operatori e artisti, quelli che, con orgoglio, abbiamo definito la Generazione M. M di Millennials, ma che di Militante, Multidisciplinare e, soprattutto, Mutante.

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui