Sean Connery e Gigi Proietti: ricordiamoli insieme (video)

A sinistra il dipinto di Mario Vespasiani, a destra il manifesto della street artist Laika

In pochissimi giorni abbiamo perso due personaggi iconici nel panorama culturale nazionale e internazionale. La nostra redazione ha quindi deciso di ripercorrere insieme le tappe più importanti della carriera di Sean Connery (deceduto il 31 ottobre 2020) e Gigi Proietti (deceduto il giorno del suo compleanno, il 2 novembre 2020) con una diretta LIVE sulla pagina facebook di CulturaMente.

E il caso vuole che i due siano uniti da una simpatica coincidenza: sapevate che Dragonheart è stato doppiato in lingua originale da Sean Connery e in italiano da Gigi Proietti?

Ecco quindi gli argomenti che abbiamo affrontato durante la diretta, rivedendo e commentando insieme qualche video storico.

Gigi Proietti

  • La consacrazione cinematografica: Febbre da cavallo
  • Attività teatrale
  • Doppiaggio di Sylvester Stallone in “Rocky”
  • Tv: Maresciallo Rocca, prima serialità di successo in Italia. Affezione del pubblico italiano al personaggio.
  • Il 10 Aprile 2019 l’allora rettore dell’università Tor Vergata di Roma Giuseppe Novelli ha conferito il titolo di “Professore Emerito Honoris Causa” a Gigi Proietti
  • Il 27 dicembre 1991 è stato nominato Commendatore Ordine al merito della Repubblica Italiana
  • Il 1° aprile 2003 ha è stato dichiarato Grande Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana

Sean Connery

  • 1953 conquistò il terzo posto di Mister universo, da qui la strada verso il cinema fu più o meno in discesa.
  • Fervido sostenitore dell’indipendenza della Scozia
  • È stato il primo James bond : Licenza di uccidere; dalla russia con amore, Missione Goldfinger, Thunderball (operazione tuono); si vive solo due volte.
  • Piccola curiosità: a 16 anni consegnava il latte. Con gli anni, Sean affermò di aver consegnato per mesi il latte presso il Fattes College, la scuola frequentata proprio da James Bond.
  • Nel 1988 vinse l’oscar per gli intoccabili
  • 1989 lo ricordiamo per Indiana Jones e l’ultima crociata insieme a Harrison Ford.
  • È morto a 90 anni a  Nassau, Bahamas, e il cerchio si chiude, simbolicamente, con i set leggendari di 007. Una forma di fedeltà alla leggenda di cui, da vecchio golfista avvezzo all’ironia della sorte, Sean, ancora una volta, sorriderebbe.

Prima di lasciarvi il video della diretta ringraziamo la stampa per averci inviato il dipinto di Sean Connery di Mario Vespasiani e il poster di Gigi Proietti della Street Artist Laika, che compongono l’immagine di copertina di questo articolo.

Realizzato nella notte tra il 2 e il 3 novembre tra via della Tribuna di Tor de’ Specchi e piazza d’Aracoeli, il manifesto, omaggio a Gigi Proietti, è stato attaccato all’ingresso di quello che, nel mitico film Febbre da cavallo (Steno, 1976) era il bar di Gabriella, la fidanzata di Mandrake, uno dei personaggi più amati interpretati da Proietti.

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui