Pino Daniele rivive nel live dei Quanno Good Good

Pino Daniele canzoni

I Quanno Good Good si sono esibiti il 5 marzo nell’ambito della rassegna “Vitala Festival” che ogni anno si tiene al Teatro San Genesio.

Pino Daniele canzoni

I Quanno Good Good sono una storica tribute band di Pino Daniele. Riunitisi straordinariamente dopo 12 anni (sono stati attivi senza pause fino al 2003), hanno deciso di suonare ancora dopo l’improvvisa morte del cantautore.

I Quanno Good Good hanno proposto, nel loro live del 5 marzo al Teatro San Genesio di Roma, ventiquattro brani fra i più belli del cantautore napoletano scomparso nel 2015.

La band, formata da Olimpio Marinio (voce); Franco Di Giovanni (chitarre); Stefano Ferri (piano e tastiere); Giuseppe Mangiarancina (basso); e Paolo Fabbrocino (batteria), ha deliziato il pubblico accorso al Teatro San Genesio dando nuova vita alle canzoni di Pino Daniele. Considerata una delle più credibili cover band del cantautore, ha riscosso apprezzamenti sia dalla critica che dalla cerchia di musicisti vicini allo stesso Pino Daniele.

Nati grazie all’entusiasmo di Stefano Ferri e Olimpio Marino, nel 2017 hanno festeggiato ben 20 anni di concerti.

https://www.youtube.com/watch?v=_Xo9rJGObug

L’ammirevole scelta di brani, alcuni poco noti anche ai più fedeli dei fan, ha reso il concerto del 5 marzo piacevolissimo. La partenza intimista con Terra mia, eseguita solo con voce e chitarra, ha dato il via a una serie di brani eseguiti con maestria e soprattutto amore verso l’operato di Pino Daniele.

I Quanno Good Good hanno fatto rivivere sul palco canzoni bellissime come Basta ‘na jurnata ‘e sole, Anna verràNapul’è, Carte e Cartuscelle, Je so’ pazzo, Viento ‘e terra… E fra le meno note ma altrettanto belle Sambaccussì e Baccalà.

Va aggiunta una sorprendente somiglianza fra la voce di Olimpio Marino, front man e cantante della band, e quella del cantautore partenopeo, a rendere ancora più emozionante l’ascolto dei Quanno Good Good.

Il loro sound e la loro esecuzione sono ben studiati, ben calibrati per riproporre a pieno le sonorità a cui Pino Daniele ha dato vita nella creazione dei suoi album.

E chi ha il sangue napoletano nelle vene lo sa.

Solo chi soffre di “Napolitudine” riesce ad emozionarsi con le canzoni di Pino Daniele come quando riesce ad “emozionarsi ancora davanti al mare“.

La “Napolitudine” è un po’ come la saudade. Un sentimento nostalgico che avvolge il cuore e l’anima. Colpisce soprattutto chi ha Napoli nel cuore. E si presenta soprattutto quando nelle orecchie si hanno la musica e le parole di Pino Daniele. Per evitare di restarne schiacciato si consiglia almeno una visita nel ventre di Partenope.

L’esecuzione dei brani di Pino Daniele da parte dei Quanno Good Good è riuscita a trasmettere questo sentimento, questa nostalgia buona.

https://www.youtube.com/watch?v=qWVdAz85AHM

Pino Daniele manca a tutti. Manca a chi lo ha conosciuto, a chi non lo ha conosciuto, a chi ama le sue canzoni e ha avuto la fortuna di poterlo ascoltare in concerto, ma manca anche a chi questa immensa fortuna non l’ha avuta. E i Quanno Good Good sono un palliativo per chi non smetterà mai di dolersi per non aver trovato il tempo o quelle due lire da parte per poter godere di quell’immenso talento che era.

Questo bel concerto si è svolto al Teatro San Genesio di Roma, nell’ambito della rassegna Vitala Festival. Questo Festival filantropico delle arti visive e della musica, giunto quest’anno alla sesta edizione, si svolge ogni anno negli ambienti di via Podgora 1, da settembre a giugno. Una kermesse finanziata esclusivamente con la vendita dei biglietti degli spettacoli. Un ambiente caldo e accogliente che merita più di una visita.

Allora occhi puntati al cartellone degli eventi del Teatro San Genesio tutte le info sul loro sito!

http://www.teatrosangenesio.it/concerti.html

Francesca Blasi

 

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui