Il concerto di Santo Stefano più spettacolare d’Italia è a Montanaro (Torino)

Per trascorrere un 26 dicembre coi fiocchi accorrete al concerto di Torino a Montanaro, un organo “speciale” suonerà per voi

Siete di Torino e appassionati di musica, o più semplicemente amate il Natale e siete alla ricerca del concerto più emozionante in Italia?

Il vostro sogno è da sempre quello di andare a visitare una città del nord splendida come Torino? E allora quale occasione migliore di quella del periodo natalizio per concedervi questa gioia.

Ebbene sì è proprio il caso di dire “prendere due piccioni con una fava”, anzi tre, perché quest’ anno avrete l’occasione non solo di poter visitare una splendida città d’arte italiana ricca di cultura, ma potrete godervi anche uno strepitoso concerto di Natale.

Il 26 dicembre infatti, nella località di Montanaro alle ore 15,30 presso la Chiesa di Santa Maria Assunta, potrete assistere ad un concerto di Santo Stefano del tutto gratuito e con un organo storico davvero sorprendente.

Il tradizionale concerto avrà come ospite il maestro Rodolfo Bellatti, che suonerà le musiche di di Johann Pachelbel.

L’appuntamento è ormai un evento imperdibile per i torinesi e assai atteso durante tutto l’anno. Il concerto vede coinvolta una collana discografica, Antichi Organi Del Canavese, che dal 1996, senza scopo di lucro valorizza gli organi storici del nord Italia.

Il maestro suonerà alcuni brani editi dalla casa discografica torinese, tratti dall’ultimo disco rilasciato nel febbraio del 2019.

Lo strumento che avrete l’onore e il privilegio di sentire se vi recherete nella bellissima Chiesa di Santa Maria Assunta di Montanaro, risale al 1810. Si tratta di uno strumento di impianto monumentale con una grande cassa lignea e dotato di 2.400 canne. Nel 1996 partirono i lavori di restauro su questo prestigiosissimo organo e da allora non ha mai smesso di suonare.

Se siete curiosi di sentire le eleganti melodie che sarà in grado di regalarvi, siete tutti invitati.

Ed adesso delle informazioni utili

Come arrivare a Montanaro
Montanaro si trova a circa 30 km a Nord di Torino e circa 8 km da Chivasso. Da Torino, per raggiungere Montanaro è sufficiente prendere la A4, uscire a Chivasso e prendere la SP182, o, in alternativa, la ex statale 26.

Rodolfo Bellati
Rodolfo Bellatti, classe 1973, è diplomato in organo e cembalo al conservatorio Paganini di Genova. Ha conseguito il diploma di Solista presso la Musikhochschulle di Basilea nella classe di Guy Bovet e il diploma accademico di II livello in discipline musicali – organo, presso il Conservatorio di Vicenza con Roberto Antonello. Otto volte premiato in concorsi nazionali e internazionali, svolge attività concertistica e della musicologia. Fa parte dell’Ensamble Barocco Rapallo musica. È promotore di numerose iniziative per valorizzare gli organi storici in Liguria.

Antichi Organi del Canavese
Nel 1996, Adriano Giacometto, organologo e Roberto Ricco, tecnico del suono, su proposta della Pro Loco di Montanaro, incidono un disco con la musica suonata sull’organo di Montanaro, appena restaurato. Nasce la collana discografica Antichi Organi del Canavese: ad oggi, con 45 volumi pubblicati, è la sola che valorizza il patrimonio degli organi storici in Italia. L’ultimo cd di Antichi Organi del Canavese è datato 2019 ed è dedicato a Johann Pachelbel. Attualmente, Antichi Organi del Canavese sta lavorando a un volume discografico relativo a un organo Serassi, collocato nel cuore del Canavese; per il 2020, è prevista anche la pubblicazione di un libro che intreccia la storia dell’organo con le vicissitudini politiche del Regno Sabaudo nel 1700. I cd di Antichi Organi del Canavese, editi da Edizioni Leonardi di Milano, si trovano a Roma, al Pantheon, via della Minerva 10 e online.

Alessandra Santini

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui