Uomini, ci venite al festival delle scrittrici?

inquiete festival scrittrici a roma

Arriva a Roma inQuiete, Festival di scrittrici che si svolgerà dal 22 al 24 settembre 2017.

Location d’eccezione sarà il Pigneto, noto quartiere della Capitale. Gli eventi, gratuiti e aperti a tutt*, si svolgeranno tra la libreria delle donne Tuba e la Biblioteca Goffredo Mameli, grazie alla collaborazione con le Biblioteche di Roma.

Il festival inQuiete è alla sua prima edizione, ma l’intento è quello di renderlo un appuntamento annuale. E forse dovremmo dire per fortuna.

Nel comunicato si legge:

[dt_quote type=”pullquote” layout=”right” font_size=”big” animation=”none” size=”1″]Nasce da un’idea della Libreria delle donne Tuba, insieme a Francesca Mancini e Maddalena Vianello – per dedicare un tempo e uno spazio al talento, all’intelligenza e alla creatività alle scrittrici di oggi e a quelle che nel passato hanno lasciato un segno importante nella letteratura contemporanea.[/dt_quote]

Le scrittrici di oggi possono affermare con certezza di vivere in uno dei momenti più felici di quella che erroneamente viene chiamata “letteratura al femminile“. Se esiste questa dicotomia tra letteratura tradizionale e letteratura delle donne è solo perché il genere femminile è stato sempre escluso dai canoni letterari. Una scelta di comodo, effettuata da chi deteneva il monopolio di tutte le estrinsecazioni della vita pubblica. L’uomo, ovviamente.

Si potrebbe pensare che un festival dedicato alla scrittura femminile possa accentuare la dicotomia che, con molta fatica, i women’s studies cercano di colmare dagli anni Settanta. Ma non è così. La necessità di un festival dedicato alle donne si rende assolutamente imprescindibile in un secolo dove il genere femminile sta realmente definendo il proprio spazio pubblico, soprattutto per omaggiare anche quelle donne che, vivendo in epoche meno fortunate, sono state sepolte nella Storia. E la loro assenza nei nostri libri di scuola ne è la prova più schiacciante.

Il mio invito è rivolto principalmente agli uomini: partecipate a questo festival!

Non lo rendete un coro di sole voci femminili, come spesso accade quando si organizzano eventi dedicati alle donne. Il vostro contributo è importante per ristabilire la simmetria tra i sessi, in tutte le circostanze, letterarie e non.

 

Alessia Pizzi

 

CONTATTI

[dt_quote type=”blockquote” font_size=”big” animation=”none” background=”plain”]inQuiete| www.inquietefestval.it | inquietefestival@gmail.com
Francesca Mancini | 333.4013280 | francesca.mancini11@gmail.com
Maddalena Vianello | 328.1148828 | mailto:vianello.maddalena@gmail.com[/dt_quote]

 

Per il programma di InQuiete qui.

Per la pagina facebook di InQuiete qui.

InQuiete è stato selezionato da Banca Etica fra i dieci progetti più interessanti del 2017 da promuovere grazie alla piattaforma Produzioni dal basso.

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui