Casa Testori: un poster quotidiano per raccogliere fondi per i senzatetto

Casa Testori coronavirus

La casa-museo di Novate Milanese e la collezione Iannacone lanciano un e-commerce solidale. Il ricavato sarà devoluto ai senza tetto

Casa Testori promuove Posterquotidiano.it, l’iniziativa di raccolta fondi per mezzo dell’acquisto di un’opera d’arte. Ventisei artisti contemporanei firmano un loro lavoro, in formato 50 per 70 centimetri, in tiratura limitata di venti copie. Chi acquista on line un poster, al prezzo di 100 euro, contribuisce a un progetto della Fondazione Arca a favore dei senza tetto. La campagna è stata lanciata il 5 maggio, sull’onda dell’emergenza sanitaria da Coronavirus che ha stravolto le nostre vite. Casa Testori, la casa-museo di Novate Milanese, alle porte di Milano, segue il progetto insieme a Collezione Giuseppe Iannaccone e ai curatori Giuseppe Frangi e Rischa Paterlini. Molti artisti hanno realizzato dei poster per l’occasione; altri hanno scelto opere che avevano già realizzato e che oggi assumono un valore nuovo.

Da Casa Testori l’arte solidale

Sono stati Iva Lulashi, Adrian Paci e Fabio Roncato a chiedere ad alcuni artisti, italiani e stranieri, di offrire la loro firma per un progetto di e-commerce solidale. Gli autori che hanno accolto la proposta si trovano, con i poster in vendita, all’indirizzo posterquotidiano.it/.
Sono
Giovanni Frangi, Marinella Senatore, Stefano Arienti, Massimo Kaufmann,Vanni Cuoghi, Emilio Isgrò, Alessandro Sambini, Giovanni Iudice, Ruben Montini, Davide Monaldi, Elena Mocchetti, Filippo Berta, Andrea Cerruto, Giulia Andreani, David Reimondi, Matteo Fato, Hermanos Santiago, Beatrice Marchi, Alessandro Agudio, Thomas Braida, Paolo Ciregia, Nina Carini.
Il progetto si avvale anche del sostegno di collezione Nembrini, Art Defender, a Media Revolution.it, a Lara Facco P&C e ad altri sponsor anonimi.
I fondi raccolti grazie ai poster andranno a sostegno di Fondazione Arca, l’associazione che in questi giorni ha avviato un programma, d’intesa con i Comuni di Milano, Roma e Napoli, per assistere gli homeless.

Cerini accesi, maschere e sogni perduti

Massimo Kaufmann, Dissipatio H.G. #2
Massimo Kaufmann, Dissipatio H.G. #2

È di Filippo Berta l’immagine di tante mani con cerini accesi: in questi giorni di pandemia, quasi una preghiera o una richiesta di aiuto. Paolo Ciregia evoca ricordi inquietanti con una fiamma di fronte a uomini in divisa; Giulia Andreani propone quattro sagome con in testa una maschera animalesca. Opere figurative e astratte si affastellano in immagini di impatto, mai gratuite: come le due persone vicine, che non si toccano, dal volto coperto di una maschera rossa, di Alessandro Sambini. Già esaurito il poster di Emilio Isgrò, Preghiera per l’Europa, quasi una triste evocazione dei problemi che oggi vive la comunità europea.

In ricordo, vivo, di Giovanni Testori

Hermanos Santiago, PIEDAD DE GUAYAQUIL Abril 2020 N.1
Hermanos Santiago, Piedad de Guayaquil, particolare
Alessandro Sambini, People At An Exhibition, Couple
Alessandro Sambini, People At An Exhibition, Couple

Mai come in questo periodo sentiamo il bisogno di un’arte legata al presente, in sintonia con quello che succede alle comunità: l’iniziativa Poster Quotidiano accoglie questa esigenza e non è un caso che proprio Casa Testori ne sia protagonista.
Casa Testori è un’associazione culturale intitolata allo scrittore Giovanni Testori. Si trova a Novate Milanese, nell’immediato hinterland a Nord Ovest di Milano, nella casa che fu abitazione dello scrittore. Oggi Casa Testori è una casa museo, che ospita mostre temporanee e, in questo periodo di emergenza sanitaria, segue progetti culturali a distanza.

Foto del poster in copertina: Nina Carini, Le piume di Jean Lucot
Claudia Silivestro

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui