Piccolo America: cinema all’aperto a Roma per Ferragosto 2020

Cinema America_Cervelletta_ferragosto_2020_roma

Se lo smart working o il Coronavirus vi tengono nella Capitale questo Ferragosto 2020, ecco un’idea per trascorrere a Roma questa serata!

Sabato 15 e domenica 16 agosto, al Parco della Cervelletta:

Ferragosto al Cinema con il Piccolo America

Sabato 15 agosto, ore 00.00:

“THE BLUES BROTHERS”, di John Landis (1980, 132 min)

[PROIEZIONE A SORPRESA]

Domenica 16 agosto, ore 21.15:

Il Premio Oscar PAWEL PAWLIKOWSKI, in videocollegamento presenta:

“COLD WAR”, di P.Pawlikowski (2018, 89 min)

A Ferragosto Il Cinema in Piazza è pronto a raddoppiare la sua offerta sullo schermo di Tor Sapienza. Al Parco della Cervelletta infatti, sabato 15 agosto a mezzanotte avrà luogo la proiezione a sorpresa del restauro in 4K del cult “The Blues Brothers”, di John Landis (1980, 132 min). Il Ferragosto cinematografico del Piccolo America, proseguirà nella serata di domenica 16 agosto con il film “Cold War” (2018, 89 min), presentato dal Premio Oscar Pawel Pawlikowski, il quale causa Covid sarà ospite in videocollegamento dalla Polonia. 

Sabato 15 agosto, dopo la proiezione in prima serata (21.15) del film “Dead Man”, di Jim JarmushI Ragazzi del Cinema America mantengono acceso il proiettore per il cult “The Blues Brothers”, film extra previsto a Tor Sapienza per la mezzanotte. La commedia musicale di John Landis, interpretata da John Belushi e Dan Aykroyd nei panni dei fratelli Jake e Elwood Blues, impegnati a salvare il collegio cattolico che li ha cresciuti dal fallimento, è una delle pellicole più significative della storia del cinema, complice il grande cast di musicisti tra cui si annoverano star del soul e del R&B come, James Brown, Ray Charles, Aretha Franklin e tanti altri. A cristallizzare nella memoria di tutti i due fratelli in abito e occhiali scuri, è anche la travolgente colonna sonora che è entrata nella storia della disco music mondiale.

Domenica 16 agosto, alle ore 21.15, sempre sotto le stelle di Cervelletta, non mancherà l’arrivo dell’ospite internazionale (anche se virtuale) previsto in programma. Dalla Polonia sarà collegato il Premio Oscar Pawel Pawlikowski – assente causa Covid, così com’è stato per Tony Kaye, anch’egli presente tramite videocollegamento – , pronto a presentare il suo “Cold War”, storia ambientata negli anni’50, che vede un direttore musicale innamorarsi di una cantante, cercando di convincerla a fuggire dalla Polonia comunista per trasferirsi in Francia. Il film riceve tre nomination agli Oscar 2019, tra cui quella nella categoria Miglior Film in Lingua Straniera.

PH Francesco Marchini 

La Redazione di CulturaMente è composta da un team di appassionati. Scopri chi sono gli Spacciatori e le Spacciatrici che ti forniscono la tua Dose Quotidiana di Cultura!

COMMENTA QUESTA DOSE DI CULTURA

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui