L’inno all’amicizia del giovane cantautore Simone Frulio

Simone Frulio

Il 22 maggio è uscito “Battito di mano” il nuovo singolo del giovane cantautore Simone Frulio.

Classe ’97, l’artista ha all’attivo tre edizioni di “Io Canto” e un tour di due anni con gli altri ragazzi della trasmissione. Nel 2013 partecipa a X-Factor come membro dei Freeboys, gruppo con il quale produrrà un album prima dello scioglimento da cui ripartirà con la sua carriera da solista! Pubblica anche un libro intitolato “poesie di un bambino”, distribuito da Feltrinelli. Si tratta di una raccolta di poesie create da Simone Frulio all’età di 7 anni.

Battito di mano è il singolo con cui si rilancia dopo anni di assenza.

Almeno dalla musica, visto che l’artista si è dedicato appunto alla scrittura. Un brano semplice e immediato che nelle atmosfere rimanda a brani come “Hold My Hand” di Michael Jackson feat. Akon, oppure a cantanti come R. Kelly. Dunque influenze d’oltre oceano almeno nelle sonorità. Un pianoforte che scandisce poche note, ripetute nella strofa e che fanno da tappeto al rap di Simone Frulio questo sì, in italiano e pieno stile nostrano.

Rime baciate per tutti i gusti.

Un ritornello orecchiabile dal sapore amaro. Tutto il brano è immerso in un’atmosfera malinconica, a sottolineare la distanza tra due persone che però, se unite da una vera amicizia, possono ritrovarsi in un “battito di mano”.
(mia riflessione personale ironica…ma su che batte ‘sta mano?)

Per la canzone è stato girato un video che potete vedere qui:

 

Un brano che rispolverà sonorità di qualche anno fa e che sembra andare in controtendenza con l’ivasione di Indie di cui è vittima il nostro paese.

Il termine vittima sia interpretato come meglio si crede, il masochismo è una realtà. Di certo i fan di Simone Frulio apprezzeranno il suo ritorno che speriamo possa essere il primo passo all’interno di una nuova serie di lavori musicali.

Emiliano Gambelli

Lascia un commento

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui