“La porta tra i mondi”. Il magico universo di Artemisia Birch

“La porta tra i mondi” è il primo libro della Saga di Wise, nonché il primo fantasy edito in formato digitale da Panesi Edizioni e firmato da Artemisia Birch.

panesi edizioni
“La porta tra i mondi” – Saga di Wise (I) è uno di quei libri che una volta finiti ti fanno venir voglia di continuare a leggere: il primo capito di questa saga, a metà tra il fantasy e quelle storie che evocano il fascino dei cavalieri e delle dame medioevali, porta il lettore nel mondo immaginario di Gabria, una terra immensa e immersa nel verde, dove tra boschi e fiumi si intrecciano le storie di personaggi molto diversi tra loro, tutti accomunati da un unico grande destino. Tale destino affonda le sue radici in una storia antica, dove tutto inizia da una donna e con una donna prosegue, una saggia anziana a capo dell’ordine delle Muthras, sacerdotesse temute e rispettate in tutto il regno di Wise.
In un’epoca non definita la scrittrice narra il mito di donne, appunto, legate indissolubilmente ai quattro elementi della natura: Acqua, Fuoco, Terra e Aria. Guardiane guidate da saggezza, ma anche donne che si lasciano trasportare dalla passione carnale, madri protettive che seguono ciecamente il loro destino e quello delle loro figlie, un destino che unirà le protagoniste nella sempre eterna lotta tra il bene e il male. Accanto a loro appaiono giovani e forti cavalieri e saggi custodi dai poteri straordinari, chiamati a supportare, più che a dominare, queste figure femminili, che per tutto il racconto emergono come protagoniste assolute delle vicende narrate.
Artemisia Birch
La porta tra i mondi è solo il primo capitolo di una saga che avvolge e conquista il lettore in maniera graduale, una storia scandita dall’amore per le piante, dove emerge l’interesse e la conoscenza della scrittrice per il mondo delle erbe e dei poteri che ogni fiore, seme o germoglio custodisce. Un racconto che miscela sapientemente avventura, amore e religione, dove ogni personaggio viene descritto e narrato senza tralasciare nessun aspetto, spirituale e umano, e da queste descrizioni la trama si dipana regalando un libro scorrevole che si legge tutto d’un fiato, in grado di unire comuni mortali e personaggi sovrannaturali, senza tuttavia cadere nell’eccesso. La scrittrice, Artemisia Birch, riesce a dare un tocco fantasy ad un romanzo che allo stesso tempo parla di guerra tra due regni, di re e regine, di donne e uomini che sbagliano e amano. Dunque La saga di Wise si può tranquillamente definire come uno di quei testi che ha tutte le carte in regola per piacere non solo agli amanti di streghe e stregoni, ma anche a quei lettori alla ricerca di una storia avvincente, di conflitti, amore e morte. Due regni vicini, due re apparentemente in lotta, antiche e misteriose creature in cerca di vendetta, donne sagge a cui è toccato l’arduo compito di proteggere tutto e tutti dal male, e ancora, la natura, complice e artefice di ogni avvenimento. Insomma un mix vincente che ci lascia in trepidante attesa del secondo e del terzo capitolo!

Rosalinda Amodio

1 Commento

  1. Bellissimo romanzo, avvincente e intenso, ti trasporta in una dimensione tutta propria, di magie e misteri, il tutto raccontato con una sapiente maestria di linguaggio. Dote decisamente rara tra gli scrittori emergenti. 🙂

COMMENTA QUESTA DOSE DI CULTURA

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui