Adattamenti cinematografici da record al cinema: i successi al botteghino e per la critica

Per chi non lo sapesse, ci sono alcuni film che hanno un legame molto particolare con l’editoria. Anche se sembra difficile che al giorno d’oggi un film riesca ad avere un rapporto così stretto con un libro, eppure in realtà il successo che hanno ottenuto tanti adattamenti cinematografici è sotto gli occhi di tutti.

Come è stato evidenziato da Betway, uno dei più affidabili casinò online in un interessante approfondimento, ci sono alcuni adattamenti che hanno riscosso un successo impressionante, in modo particolare al botteghino.

Gli adattamenti cinematografici riescono ad avere così tanto successo semplicemente perché sono vantaggiosi per entrambi i settori. Da una parte, gli sceneggiatori hanno l’opportunità di pescare a piene mani, e senza troppi vincoli, dai libri, mentre d’altro canto gli scrittori sanno che, grazie a un film, la loro opera rimarrà ancora più impressa nella storia.

I numeri da record al botteghino

Ci sono alcuni adattamenti cinematografici che hanno realizzato dei veri e propri numeri da record al botteghino. Un esempio su tutti è certamente rappresentato dalla saga il cui personaggio principale è il maghetto con gli occhiali. Il titolo a cui stiamo facendo riferimento è “Harry Potter e i doni della morte – Parte 2”. Incredibili i numeri al botteghino, visto che è stata raggiunta e superata quota 1.34 miliardi di dollari.

Sul podio di questa particolare classifica pubblicata sul blog L’insider, troviamo anche altri capolavori. Il secondo posto è finito nelle mani de “Il Signore degli Anelli: il ritorno del re”, che ha collezionato la bellezza di 1.15 miliardi di dollari. Al terzo posto, invece, troviamo una coppia: si tratta di “Jurassic Park” e “Alice nel paese delle meraviglie”, entrambi con 1.03 miliardi di dollari incassati al botteghino.

Fuori dal podio, ma in ogni caso in grado di realizzare incassi che hanno oltrepassato il milione di dollari, ci sono anche “Lo Hobbit – Un viaggio inaspettato” e “Harry Potter e i doni della morte – Parte 1”.

Certo, per romanzi e serie di libri come Lo Hobbit, Harry Potter e Il Signore degli Anelli è stato veramente semplice avere successo anche dopo la trasposizione sul grande schermo. Non solo, dato che più sono i libri che fanno parte del franchising e più l’interesse mediatico intorno a quest’ultimo aumenta.

Quali sono stati gli adattamenti più apprezzati dalla critica

Non sempre, però, i titoli che sono stati in grado di sbancare a tutti gli effetti al botteghino sono poi quelli apprezzati anche da parte della critica. Le classifiche di IMDB permettono di svelare anche questo aspetto molto interessante, dal momento che non sempre gli adattamenti cinematografici più fruttuosi hanno ricevuto un sostegno così largo anche da parte della critica.

Al primo posto in questa particolare graduatoria di IMDB troviamo una pellicola del 1994, con protagonista Morgan Freeman, ovvero “Le ali della libertà”, con un giudizio assegnatole pari addirittura a 9.3. Al secondo e terzo posto troviamo due capitoli dell’infinita saga de “Il Signore degli Anelli”. Si tratta, rispettivamente, de “Il ritorno del re” e “La compagnia dell’anello”, rispettivamente con un giudizio di 8.9 e 8.8. In realtà, però, sul gradino più basso del podio troviamo anche “Forrest Gump”, sempre con 8.8.

Nella top ten troviamo anche altre pellicole che hanno scritto la storia del cinema nel corso degli ultimi decenni, tutti comunque con un punteggio pari o superiore a 8.1. Al quinto posto troviamo “Il Signore degli Anelli – Le due torri” con 8.7, subito dopo “Il miglio verde” con un giudizio pari a 8.6, seguito da “Arancia Meccanica”, “Shutter Island”, “A beautiful mind” e “Non è un paese per vecchi”.

La Redazione di CulturaMente è composta da un team di appassionati. Scopri chi sono gli Spacciatori e le Spacciatrici che ti forniscono la tua Dose Quotidiana di Cultura!

COMMENTA QUESTA DOSE DI CULTURA

Lascia un commento!
Inserisci il tuo nome qui