456 - mattia torre

L’Italia come convenzione in “456” di Mattia Torre

L’Italia come convenzione in “456” di Mattia Torre I dubbi che Mattia, regista e autore, ci ha lasciato con Migliore, rappresentato da Valerio Mastrandrea, ritornano in scena con un’altra pièce sconcertante. Comparato al genio del drammaturgo Eugène Ionesco, Torre riesce sempre a portare in luce i lati più oscuri dell’animo umano, e a ribaltare le verità;…